Solo per un Periodo Limitato - Risparmia fino al 85 %

+ Dominio GRATUITO per 1 anno

L'affare termina tra:

02 :

11 :

12 :

30

Come Aprire un Negozio Online: Una Guida Passo per Passo

Come aprire un negozio online, passo dopo passo

Capire come aprire un negozio online è facile. Ma, una volta era una vera seccatura.

Gestire un negozio online di eCommerce con il pilota automatico dal tuo letto semplicemente non era tra le ‘opzioni 10 anni fa. Fortunatamente, lo è adesso.

Puoi avviare e far funzionare il tuo negozio in pochissimo tempo, utilizzando costruttori siti web di livello mondiale che non richiedono competenze di programmazione o di progettazione.

Puoi concentrarti su cose importanti, come la realizzazione di campagne di marketing strabilianti e la presenza di prodotti interessanti nel tuo negozio, senza dover sudare per la codifica, l’hosting o il SEO.

Per aiutarti a iniziare, abbiamo compilato una guida dettagliata su come aprire un negozio online a tempo di record.

Step 1: Scegli la tua nicchia

Sai perché tutti i guru dell’eCommerce continuano a parlare dell’importanza di scegliere la nicchia giusta? Perché in realtà è molto importante se vuoi gestire un negozio online di successo.

Avrai un momento davvero difficile per far risaltare ed espande il tuo negozio online se non hai una nicchia chiara.

Con le grandi società multinazionali che dominano molti mercati, non c’è modo di aprire un negozio generale e fare molti soldi. Non preoccuparti, ecco perché nicchie efficaci sono così utili.

Una nicchia è fondamentalmente un modo stravagante di dire qual è la tua particolare specialità o attenzione all’interno di un settore più grande.

Supponiamo che ti stia chiedendo come creare un negozio online che vende giocattoli e altri prodotti legati ai bambini.

Potresti provare a includere ogni giocattolo immaginabile, dai libri per bambini ai soldatini e alle piscine all’aperto nel tuo negozio, ma è improbabile che tu abbia successo.

Ecco alcuni motivi per cui sarebbe diventato rapidamente un disastro ferroviario:

  • Sarebbe stato troppo generico. Se qualcuno ti chiedesse perché il tuo negozio di giocattoli è migliore di un brand più grande, cosa diresti? Molto probabilmente offri gli stessi prodotti dei leader di mercato, ma non sarai in grado di abbinare i loro prezzi. Semplicemente non ti distinguerai abbastanza per far prosperare la tua attività.
  • Il tuo pubblico di riferimento sarebbe stato troppo ampio. Chi è il tuo acquirente? Se vendi a chiunque e a tutti, avrai difficoltà a rendere efficaci le tue campagne di marketing. Devono concentrarsi davvero su un pubblico particolare per ottenere risultati. La linea di fondo: sprecherai il tuo prezioso tempo e denaro per scattare foto al buio.
  • Sarebbe stato semplicemente troppo lavoro. C’è un solo te, giusto? Puoi sempre aumentare le dimensioni, ma a meno che tu non sia Alice nel Paese delle Meraviglie, ridurre la tua attività comporterà un sacco di prodotti rimanenti e molte notti insonni.

Quindi, segui i nostri consigli e quando pensi di voler creare un negozio online, inizia in piccolo e sii specifico.

Tornando all’esempio del negozio di giocattoli dei nostri figli, forse ti piacerebbe concentrarti sui libri per bambini? Se fai di questo la tua nicchia ed eccelli davvero in quello che fai, puoi prendere i grandi negozi di giocattoli.

Come? È semplice, davvero:

  • Puoi indirizzare il tuo marketing. Operare in una nicchia ti aiuta a capire esattamente chi è il tuo cliente ideale. La vendita di libri per bambini si limita alle persone che hanno recentemente avuto un bambino. Non lasciarti sopraffare dai dati; fallo funzionare per te invece.
  • È più facile da automatizzare. Quando hai un’idea chiara di ciò che vuoi vendere e di chi avrà maggiori probabilità di acquistarlo, puoi iniziare ad automatizzare molte delle tue attività. Sarà molto meno faticoso pensare al prezzo o all’imballaggio quando non si dispone di un gigantesco negozio online pieno di articoli di dimensioni e prezzi diversi.
Grafico a linee di tendenza visualizzato sullo schermo

Step 2: Tendenze, clienti e concorrenza

Ora che hai un’idea chiara in quale nicchia ti specializzerai, puoi passare a pensare a tendenze, clienti e concorrenza.

Considera quanto segue:

  • Quali sono i prodotti di tendenza nel tuo mercato al momento?
  • Chi sono i clienti che in genere acquistano prodotti nella tua nicchia?
  • Con quali aziende competerai?

Ottenere risposte a queste domande ti aiuterà a capire a cosa sono interessati i clienti in questo momento e perché alcune aziende ottengono risultati migliori di altre.

Conosci le attuali tendenze del mercato

Dovresti esaminare attentamente i migliori prodotti nel tuo campo e ciò che i clienti dicono di amare di loro.

Idealmente, vuoi vendere prodotti che sono richiesti, non prodotti che trovi interessanti, ma altri che non servono.

Presta attenzione anche a ciò che ai clienti non piace del prodotto. Dovresti vendere un prodotto migliore dei tuoi concorrenti, quindi imparare dagli errori degli altri è prezioso.

Puoi anche analizzare quali parole chiave e termini di ricerca sono stati utilizzati dagli utenti. Sapere cosa stanno cercando le persone ti aiuterà a soddisfare i loro bisogni.

Assicurati di pensare anche stagionalmente. Potrebbe non essere la migliore idea di vendere decorazioni natalizie in piena estate, anche se hai le più belle là fuori.

Conosci il tuo compratore ideale

È un logico prossimo passo per profilare il tuo cliente ideale. Per capire il tuo pubblico di destinazione, inizia ponendoti domande come:

  • Quanti anni hanno?
  • Dove vivono?
  • Di che genere sono?
  • Che tipo di lavoro fanno?
  • Hanno una famiglia?
  • Qual è il loro reddito annuale?
  • Quali sono alcune delle principali sfide che devono affrontare?

A questo punto, va bene fare alcune ipotesi, ma usa le recensioni dei prodotti e le tendenze di ricerca per ottenere informazioni accurate.

Una volta che hai un’idea dell’aspetto del tuo acquirente ideale, trova alcuni rappresentanti della vita reale del tuo pubblico di riferimento.

Supponiamo che tu stia per creare un negozio online che vende attrezzi da pesca.

Il tuo cliente ideale potrebbe essere un maschio della classe media, di età superiore ai 40 anni, appassionato di pesca e che lavora in un impiego che richiede istruzione universitaria. Ha una piccola famiglia e vive in periferia, probabilmente ha due macchine e una notevole somma del mutuo è ancora da pagare.

Ora potresti persino conoscere qualcuno che si adatti perfettamente alla descrizione. Parla con questa persona.

Se non sei in grado di parlare di persona con il tuo cliente ideale, puoi eseguire sondaggi online o un gruppo focus.

Vai ai forum di hobbisti e chiedi di unirti a uno o due gruppi di Facebook. Quanto più conosci il tuo acquirente, tanto più sarai in grado di risolvere i problemi che devono affrontare con i tuoi prodotti.

Conosci la tua concorrenza

L’ultima cosa da sapere è contro chi ti trovi sul mercato.

Avendo una nicchia, dovresti essere in grado di restringere la concorrenza a una manciata di altri negozi online.

Successivamente, è necessario farsi un’idea dei punti di forza e di debolezza dei concorrenti:

  • Comprendere i flussi di acquisto e dei processi di ordinazione. Dovresti sapere cosa vendono i tuoi concorrenti e come funziona la loro procedura d’ordine, dalle schede dei prodotti alla spedizione. Non solo ti aiuterà a trovare nuovi prodotti da vendere online, ma puoi anche ottenere idee per le politiche di rimborso e il flusso di acquisti stesso.
  • Imparare cosa fanno bene. Leggi le recensioni e annota le cose che i tuoi concorrenti fanno davvero bene. Potrebbe trattarsi di grandi campagne di marketing, un design intuitivo del negozio o un eccellente servizio clienti. Impara da esso e fallo ancora meglio sul tuo sito eCommerce.
  • Avere un’idea di dove vanno male. Dal momento che il mondo delle recensioni online può essere brutale, fatti un’idea anche delle carenze dei tuoi concorrenti. Se un cliente ha offerto l’esperienza di acquisto 3 stelle su 5 solo a causa di ritardi nella consegna, assicurati che i tuoi ordini arrivino in tempo, sempre.
Persona che studia marketing digitale all'esterno

Step 3: Qual è la tua strategia di marketing?

Aspetta, perché non stiamo già costruendo un negozio di eCommerce?

Hai la tua nicchia, conosci i tuoi prodotti e a chi venderai. Il marketing non è qualcosa a cui pensi quando sei quasi pronto per iniziare a vendere?

No, ormai sarebbe troppo tardi.

Avere un’idea chiara di come farai notare il tuo negozio online nel mondo della vendita online richiede più pianificazione di quanto potresti immaginare.

Ricorda: la tua strategia di marketing determinerà i tuoi numeri di vendita e, in definitiva, i tuoi profitti. Sicuramente vuoi ottenere il marketing giusto e questo richiede pianificazione.

Poiché il passaggio successivo nell’avvio di un negozio online è la scelta di un modello di business, è necessario sapere quali canali di marketing saranno più utili per te.

Creare un negozio online su una piattaforma che non supporta il marketing basato su SEO, ad esempio, potrebbe rendere inutile la tua meticolosa ricerca di parole chiave.

Avere un’idea chiara di come commercializzare la tua attività fin dall’inizio ti aiuterà a scegliere anche la giusta piattaforma di eCommerce.

Per evitare di sbagliare, esaminiamo i due modi principali in cui puoi promuovere la tua attività online.

Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Impostare una strategia di ottimizzazione del marketing per i motori di ricerca è semplice.

Innanzitutto, trova le parole chiave (le parole esatte che le persone digitano nel campo di ricerca quando cercano qualcosa su Google) per i tuoi prodotti. Quindi, ottimizza le tue pagine per quelle parole chiave.


Ciò implica avere contenuti di alta qualità sul tuo sito web, utilizzare le parole chiave giuste nelle intestazioni e assicurarsi che venga data risposta all’intento di ricerca.

Tutto ciò può spingerti in cima ai risultati di ricerca, il che è un ottimo posto dove stare se vuoi aumentare la tua attività.

Con una buona strategia SEO, le persone che cercano i prodotti che offri ti troveranno più facilmente.

Piuttosto che avere traffico irrilevante in arrivo nel tuo negozio di eCommerce da tutto internet, dovresti concentrarti sull’attirare l’attenzione delle persone che stanno già cercando i tuoi prodotti.

Una strategia di marketing SEO è ottima per l’eCommerce per questi motivi:

  • È affidabile. Se hai effettuato la ricerca di parole chiave, il numero di persone che visitano il tuo sito web tramite i motori di ricerca sarà di solito costante o in crescita, soprattutto se puoi classificarti nella prima pagina dei risultati. Ciò significa che puoi fare affidamento sul reddito che genera.
  • Ottieni visitatori pertinenti. Poiché le persone sono già alla ricerca dei prodotti che vendi, è più probabile che effettuino un ordine una volta atterrati sul tuo sito web.
  • È redditizio. Poiché non stai pagando nessuno per essere elencato nella parte superiore dei risultati di ricerca, il traffico che genererai da SEO è relativamente economico.

Ma come tutte le cose belle della vita, ci sono alcuni svantaggi nello scegliere SEO come principale strategia di marketing.

Questo perché:

  • Ci vuole un po’. Odiamo dirtelo, ma non arriverai alla prima pagina dei risultati di ricerca durante la notte. Ci vogliono settimane o addirittura mesi per portare i tuoi contenuti alla prima o alla seconda pagina. Non è impossibile da raggiungere, ma dovresti essere disposto a investire abbastanza tempo per vedere gli effetti.
  • Ci vuole molto sforzo. L’unico modo per iniziare il posizionamento su Google è produrre contenuti che rispondano meglio alle intenzioni di ricerca. È quello che la gente sta cercando, in fondo. Dovrai includere parole chiave corrette nelle pagine del prodotto corrette, nonché creare contenuti utili per altre parole chiave e pagine non di prodotto (pensa ai post del blog). Migliore è il tuo contenuto, più persone lo useranno come risorsa e rimanderanno alla tua pagina. Il tuo ranking di Google aumenterà.

Quindi, una strategia di marketing SEO è ottima se hai tempo, non hai un grande budget e hai molta pazienza.

È particolarmente utile per le nicchie in cui puoi creare molti contenuti correlati.

Ad esempio, è probabile che troverai molti argomenti da discutere se disponi di un negozio di eCommerce per articoli di artigianato. Puoi scrivere blog sull’artigianato stagionale da fare con i bambini, tecniche diverse o le tendenze più recenti.

Hai afferrato il messaggio.

Annunci a pagamento

Questa è una delle strategie di marketing più tradizionali e conosciute online, ma non è gratuita.

In breve, si crea un annuncio e si acquista spazio pubblicitario su siti web in cui si desidera che venga mostrato.

I siti web più grandi e popolari che offrono spazi pubblicitari sono piattaforme di social media.

Probabilmente hai visto molti annunci su Facebook, sul lato destro o inseriti tra i post dei tuoi amici come contenuti sponsorizzati.

Potresti anche aver visto influencer dei social media creare contenuti per promuovere un determinato prodotto o un brand.

La popolarità della pubblicità sui social media deriva dal semplice numero di persone che utilizzano ciascuna piattaforma, dalla ricchezza d’informazioni che le piattaforme hanno sui loro utenti e dalla quantità di tempo che gli utenti trascorrono sui siti.

I brand e le aziende devono trovarsi dove si trova il loro pubblico e cercare d’indirizzare i propri annunci in modo che possano essere visti da potenziali clienti.

Questo tipo di marketing funziona particolarmente bene per prodotti e servizi che sono:

  • Rivolto ai consumatori. Pensa ai siti web più grandi e migliori per gli annunci a pagamento: Google, Facebook e Instagram. Il pubblico più vasto su ciascuna piattaforma sono i consumatori, piuttosto che le imprese. Un prodotto realizzato per il mercato dei consumatori funzionerà meglio quando si tratta di una strategia pubblicitaria a pagamento.
  • Visibilmente attraente. Immagina che i social media siano un centro commerciale. Le persone non vanno semplicemente al centro commerciale per comprare cose, ma anche per passeggiare tranquillamente, uscire con i loro amici e guardare vetrine. Lo stesso principio si applica ai social media. Le persone sono lì prima di tutto per interagire con i loro amici e familiari. Un prodotto altamente visivo attirerà l’attenzione del consumatore.
  • Non troppo costoso. Assicurati che il prezzo del tuo prodotto sia corretto, in modo che le persone possano agire d’impulso. Se è troppo costoso, la probabilità che qualcuno faccia click sul tuo annuncio è minore. Non pagare per un annuncio che non viene pubblicato.
  • Non troppo complicato. I consumatori dovrebbero capire il tuo prodotto in pochi secondi. Se il tuo annuncio è troppo complesso, vago o poco chiaro, le persone lo ignoreranno.

Con gli annunci a pagamento, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente se hai intenzione di pubblicare la tua campagna con successo.

Può diventare costoso. La pubblicazione di annunci non è gratuita; devi essere disposto a investire un po’ di soldi in anticipo, senza davvero avere la garanzia che otterrai un profitto.

Inoltre, ci vuole tempo per creare, impostare e ottimizzare le tue campagne di annunci a pagamento. Se stai cercando una soluzione rapida, mi dispiace deluderti.

In alternativa, potresti combinare uno o due annunci a pagamento con la tua strategia SEO, se stai già mirando a classificare per determinate parole chiave.

Avere un annuncio pubblicato nella parte superiore della pagina può essere un ottimo modo per attirare persone che stanno già cercando prodotti che ti capita di vendere.

Modello business scritto a mano su una lavagna

Step 4: Scegli un modello aziendale

Hai una chiara idea di quale sarà il focus principale del tuo business online e come farai conoscere il tuo sito eCommerce.

Ora, possiamo passare a pensare al quotidiano della tua attività.

Poiché il tuo negozio sarà online, una delle decisioni più importanti da prendere ha a che fare con il tuo inventario. Esistono due modelli aziendali principali che funzionano bene con un sito web di eCommerce.

Puoi contattare direttamente i produttori, acquistare una determinata quantità dei prodotti che desideri vendere e utilizzare il tuo locale di riserva o affittare un po’ di spazio per immagazzinare le tue scorte.

Un altro modo popolare per creare negozio online è collaborare con un dropshipper. Ciò significa che raccogli gli ordini dai clienti e li invii al fornitore.

Il fornitore spedisce quindi l’ordine direttamente al cliente. In questo modo, non devi preoccuparti dell’inventario fisico o della gestione della catena di approvvigionamento.

Entrambi i metodi hanno i loro pro e contro, quindi guardiamoli in dettaglio per capire quale funziona meglio per il tuo negozio online.

Pro e contro della conservazione dell’inventario

Se sei una vecchia scuola o ti piace vedere davvero il tuo prodotto “in carne e ossa”, potresti preferire tenere un vero inventario e gestire tu stesso il processo di spedizione.

L’acquisto di azioni potrebbe essere positivo per la tua attività, se:

  • Stanno costruendo un brand. Se non stai solo cercando un lavoretto extra, ma vuoi creare un brand autosufficiente, devi avere il pieno controllo sull’esperienza del cliente. Ciò include l’imballaggio da soli (è possibile aggiungere una nota di ringraziamento personalizzata) e il monitoraggio delle spedizioni.
  • Vuoi avere un margine di profitto più elevato. Mentre il dropshipping è conveniente, potresti anche tagliare l’intermediario. Quando acquisti prodotti in quantità maggiori, ottieni un profitto maggiore per prodotto venduto.
  • Vuoi essere in grado di reagire più velocemente. Potrebbero esserci problemi con la spedizione o un cliente insoddisfatto. Indipendentemente dalla situazione, avere il proprio inventario significa che è possibile risolvere tutti i problemi molto più velocemente.
  • Pensi che la qualità del prodotto sia una priorità assoluta. Essere in grado di vedere come appare il tuo prodotto e il suo packaging può aiutarti a migliorare. Forse il nastro che stai usando per sigillare il pacco è davvero difficile da aprire, o il modo in cui la scatola è fatta rende difficile il riciclo.

Ci sono, tuttavia, alcuni svantaggi nel mantenere le proprie scorte:

  • È costoso. Hai bisogno di soldi in anticipo per acquistare i prodotti all’ingrosso, quindi a meno che tu non abbia un capitale iniziale, ciò potrebbe essere fuori discussione.
  • Occupa spazio. Mille cartoline occupano molto meno spazio della stessa quantità di stivali. Ma in generale, dovresti pensare a dove conservare il tuo inventario se non vuoi affittare uno spazio separato per esso.
  • Richiede tempo. È tutto gioco e divertimento inviare un pacco a tua nonna per posta. Ma se non sei disposto a uscire di casa per imballare e spedire un grosso ordine che arriva nel fine settimana, la conservazione dell’inventario potrebbe non essere adatta a te.

Pertanto, tenere le tue scorte potrebbe essere il modo giusto per decollare con il tuo negozio online se sei ossessionato dal perfezionamento del tuo brand e vuoi avere il pieno controllo dell’intero processo di vendita.

Pro e contro del dropshipping

Il dropshipping ha reso più semplice per le persone provare a gestire un negozio di eCommerce.

Chi si fida ciecamente del dropshipping nota che:

  • Risparmia tempo. Se non sei un fan d’impacchettare gli ordini uno dopo l’altro o di avere lunghe conversazioni con i produttori, avviare un’attività di dropshipping fa sicuramente per te.
  • Risparmia spazio. Mentre potresti non avere problemi a tenere alcune scatole di portachiavi nel tuo corridoio, provare a conservare 1.000 paia di scarpe è un po’ più problematico. Dato che inoltri gli ordini a un fornitore, non devi preoccuparti dell’inventario.
  • Risparmia denaro. Non dover acquistare azioni in anticipo ti fa risparmiare un sacco di soldi e toglie il rischio di rimanere bloccato con quelle 1.000 custodie telefoniche che nessuno voleva.

Gli ordini per corrispondenza funzionavano in modo simile. Quindi, mentre il principio commerciale è in vigore dagli anni ’60, il dropshipping è davvero decollato circa dieci anni fa e non mostra segni di rallentamento.

Il dropshipping ha reso l’imprenditorialità online molto più accessibile a chiunque desideri creare un negozio online.

Ovviamente, a seconda della tua nicchia e del focus, il dropshipping potrebbe presentare inconvenienti come:

  • Mancanza di controllo. Sebbene tu non abbia davvero voce in capitolo nei processi di produzione o spedizione, i tuoi clienti verranno da te se incontrano problemi con il processo di spedizione o il prodotto stesso.
  • Resi lunghi o assenti. Piuttosto che il cliente rispedisca il prodotto a te per gestire direttamente la situazione, il processo di restituzione per un prodotto dropshipped può richiedere settimane. Questo se il tuo partner consente i resi in primo luogo.
  • Mancanza di brand. La maggior parte dei produttori di dropshipping non ti consente di personalizzare l’imballaggio e potrebbe persino aggiungere i propri volantini promozionali di altri prodotti negli ordini dei tuoi clienti. Se stai costruendo un brand serio, potresti voler ricevere per posta i tuoi pacchi con esso.

Quindi, mentre dropshipping ha livellato il campo di gioco dell’eCommerce ed è un ottimo modo per iniziare velocemente, devi lavorare molto duramente per rendere felici i tuoi clienti.

Inoltre, non è la soluzione migliore per coloro che vogliono costruire un grande brand.

Segnare ciao straniero su un edificio su una strada

Step 5: Trova il nome perfetto (e rendilo ufficiale)

Bene, siamo finalmente sulla parte divertente e creativa. Be’ quasi.

Perché mentre scegliere il nome della tua attività è divertente, è anche qualcosa da non perdere. Non vuoi finire per odiare il nome della tua azienda tra qualche anno.

Può essere difficile trovare buoni nomi di affari. Pertanto, l’utilizzo di un elenco di controllo può aiutarti a farti un’idea più chiara di ciò che funziona e cosa no.

Presta attenzione a queste cose:

  • Rilevanza. Se il tuo negozio è specializzato in articoli per animali domestici, non assegnargli un nome relativo all’industria automobilistica. Assicurati che il nome con cui ti stai lanciando sia pertinente al tuo settore di attività.
  • Ortografia. Non finire in questo elenco dei peggiori nomi di attività commerciali. Assicurati che il tuo nome sia facile da scrivere e pronunciare e che abbia un senso. Pensa alle potenziali associazioni che potrebbe avere e non solo nella tua lingua.
  • Il numero di parole. Qualcosa di più lungo di 3 parole rende il nome della tua attività commerciale un po’ sgradevole, quindi cerca di attenersi a 1-3 parole. Questo aiuterà anche con il tuo nome di dominio.
  • Nessun conflitto d’interessi. Fai attenzione ai nomi dei brand registrati, perché potresti finire nei guai. Fai un controllo approfondito dei precedenti sul nome che hai scelto.
  • Il Bar Test. Un buon nome commerciale dovrebbe superare il bar test. Ciò significa che il tuo nome scelto dovrebbe essere abbastanza facile da ricordare, da dire e sentire se detto a un amico in un bar affollato. Questa è una buona scusa per andare al pub per un po’ di “ricerca commerciale”.
  • Disponibile con un dominio .com. Una volta che hai qualche idea per un nome di attività commerciale, controlla che siano disponibili come nomi di dominio e con un’estensione di dominio .com. A seconda del tuo campo, potresti scegliere un’estensione più appariscente (.io o .xyz), ma un dominio .com è il più facile da ricordare per i tuoi clienti.

Dopo aver elaborato una lista di 3 o 5 nomi, è ora di dormirci sopra e tornare da loro il giorno successivo.

Per evitare di diventare cieco di fronte al tuo genio, chiedi le opinioni di altre persone. Esegui un sondaggio tra i tuoi amici e familiari e chiedi perché dovrebbero scegliere un nome particolare.

Una volta che hai scelto il tuo nuovo nome brillante, puoi andare avanti con le altre attività che derivano dall’avvio di un negozio online e di un’azienda.

Per cominciare, vuoi registrare il tuo nome di dominio e ordinare il tuo web hosting.

Cerca un provider di web hosting che offra tempi di attività elevati e abbia solide funzionalità di sicurezza come i certificati SSL. Non vuoi spaventare nessuno dal fare un acquisto sul tuo sito che non ha una procedura di pagamento sicura.

In alternativa, rendi le cose più facili per te stesso e scegli una piattaforma di eCommerce che si occupi del tuo dominio e del tuo hosting per te, come Zyro.

Rendilo ufficiale

Ora che sei ufficialmente online, il prossimo passo è registrare la tua nuova attività con le autorità locali come entità aziendale.

Il processo differisce da paese a paese, ma di solito comporta la compilazione di alcuni moduli e la decisione sulla struttura legale della tua attività.

Puoi scegliere una ditta individuale, il che significa che non c’è una vera differenza tra te come individuo e la tua azienda.

In alternativa, puoi scegliere di costituire una società a responsabilità limitata (LLC). In questo modo i tuoi beni personali non sono affetti da un brutto anno lavorativo, poiché la tua azienda è un’entità separata da te come persona. Dovrai presentare tasse aggiuntive.

Cerca un buon commercialista anche in questa fase. Puoi risparmiare un sacco di soldi lasciando un controllo professionale delle dichiarazioni fiscali e la contabilità.

Campioni di brand design su un tavolo

Step 6: Branding

Sei arrivato qui? Grande.

Puoi estrarre il tuo blocco schizzi e iniziare a raccogliere le idee sull’aspetto della tua nuova azienda.

Mentre le scelte potrebbero sembrare infinite, probabilmente hai un’idea di ciò che ti piace già, senza nemmeno rendertene conto:

  • Crea un elenco di attività che ti piacciono. Non pensarci troppo. Metti giù i brand e i nomi che ti vengono in mente.
  • Pensa al motivo per cui hai scelto questi brand. Elenca le cose più memorabili sui loro loghi, pubblicità o sul loro brand nel suo insieme. Forse il loro jingle pubblicitario è un vero e proprio verme dell’orecchio o hai già ricevuto da loro un servizio clienti eccezionale.
  • Metti insieme tutte le cose memorabili e positive. Hai creato un elenco di tutte le cose che ti distinguono nelle attività che ti piacciono. Ora mettili in azione nel tuo negozio di eCommerce.

Che tu abbia appreso che sei un fanatico di tutte le cose ecologiche o che dai un valore reale alle aziende che hanno un’atmosfera rilassata, hai un buon punto di partenza.

Anche se va bene prendere in prestito buone idee, non dovresti toccare nulla che sia un brand registrato o i cui diritti siano completamente riservati. Ciò include non solo elementi visivi come i loghi, ma anche determinate parole utilizzate nei nomi di brand commerciali.

Qual è la tua missione?

Il prossimo passo è pensare alla missione che avrà il tuo brand e quali valori vuoi comunicare al mondo.

Una buona dichiarazione di missione dovrebbe essere in grado di fungere da slogan autonomo per riassumere la tua personalità aziendale.

I valori del tuo brand dovrebbero anche riflettersi nel tuo design.

Se desideri fornire un’esperienza cliente eccellente, ma il tuo sito web è confusionario e difficile da navigare, o le tue campagne di marketing hanno poco senso, i valori del tuo brand sembreranno vuote promesse.

Non diminuire la fiducia che i tuoi clienti hanno in te e su cui stai lavorando duramente per costruirla.

Una lista di controllo del brand

Quando pensi al tuo brand, concentrati su cose come:

  • Il tuo logo. Come fulcro del tuo brand, vuoi scegliere qualcosa che sia senza tempo, semplice e memorabile.
  • La tavolozza dei colori del tuo brand. I colori possono essere associati a una varietà di cose. Sfumature di blu potrebbero ricordare il mare o un cielo blu chiaro (le compagnie di viaggio adorano usare il blu nel loro brand). Allo stesso modo, il verde è solitamente associato alla natura (si pensi alle foreste, a Whole Foods e Greenpeace). Cosa rappresenta il tuo brand e quali associazioni vuoi che abbia?
  • I font e il carattere tipografico. Mentre un font può sembrare un piccolo dettaglio, vuoi che le persone siano in grado di leggere cosa c’è sul tuo sito web, email e volantini di stampa, giusto? Scegli il carattere principale per i titoli e un paio di accenti e sei pronto. Attieniti a qualcosa di chiaro e di facile lettura, anche a distanza.
  • La voce, il tono e lo stile del tuo brand. Con chi stai parlando? Se il tuo pubblico di riferimento principale sono i bambini, probabilmente parleresti diversamente da loro rispetto a una stanza piena di professionisti. Adatta la tua voce e il tuo tono alle persone che vuoi che diventino clienti paganti. Non rendere il tuo messaggio difficile o fastidioso per loro.

Ottieni campioni dei prodotti

Un buon modo per vedere come funziona effettivamente il tuo brand è mettere le mani su un campione di prodotto.

Se gestisci le tue scorte, devi parlare con i tuoi produttori. Di solito sono felici d’inviarti un campione del tuo prodotto, ma probabilmente dovrai pagarlo.

Essere in grado di vedere come appare la confezione e se ci sono difetti nel prodotto stesso è estremamente prezioso. Ti aiuterà a eliminare potenziali reclami prima che si verifichino.

Nel frattempo, come dropshipper, procurarsi un prodotto campione potrebbe non essere così semplice e dipende dal fornitore con cui hai collaborato.

Anche se non puoi dire molto nella confezione, vale comunque la pena vedere come appare il tuo prodotto e come è confezionato.

Persona in un'area di lavoro che lavora attraverso documenti con un computer

Step 7: Crea il tuo negozio online

OK – ora stiamo davvero parlando. È tempo di creare il tuo negozio digitale.

Esistono molti modi diversi per configurare il tuo negozio di eCommerce:

  • Puoi crearne uno da zero. Questo metodo è il più dispendioso in termini di tempo, costoso e complicato. A meno che tu non sia uno sviluppatore web alla ricerca di un progetto collaterale, dovrai assumere un professionista per configurare il tuo sito web da zero.
  • Mettine uno insieme su un CMS. Questa è l’opzione di difficoltà intermedia. Una piattaforma CMS ti consente di creare un sito utilizzando temi e plug-in, quindi non dovrai fare tutto il lavoro di progettazione o codifica. Tuttavia, se sei un principiante del business online, un CMS potrebbe essere ancora troppo difficile.
  • Usa un costruttore di siti web. Questo è un modo semplice e veloce per collegarti online e non prosciuga il conto. Di solito puoi provarli gratuitamente o con una prova gratuita, quindi metti via quella carta di credito per ora.

Ti consigliamo di scegliere un costruttore siti web, in particolare per il tuo primo negozio online. Ma perché, ti sentiamo chiedere? Questo perché ti farà risparmiare tempo e denaro.

Lo sviluppo di qualcosa da zero richiede molto tempo. Inoltre, se paghi qualcuno per sviluppare un sito web per te, ti costerà. A seconda della complessità del tuo progetto web, potresti vedere quattro o cinque cifre.

Un costruttore di siti web ti consente anche di avere il pieno controllo. Non vuoi affidarti a terzi ogni volta che vuoi cambiare la descrizione del prodotto sul tuo sito web, vero?

Quando sei tu a creare il sito web, puoi cambiarlo ogni volta che lo desideri.

Scegliere il giusto costruttore di siti web

Vuoi dare il via alle tue campagne di marketing e rendere visibile la tua attività splendidamente firmata a tutti, pronto.

Dopotutto, probabilmente te ne stai vantando con i tuoi amici e la tua famiglia sin da quando hai scelto il nome perfetto per l’attività.

Come creare un negozio online significa tanto risparmiare tempo prezioso e divertirsi quanto è un duro lavoro.

Un costruttore di siti web è una scelta naturale per farlo accadere il più velocemente possibile.

Ecco alcune cose importanti che dovresti trovare in un costruttore di siti web di alta qualità:

  • Interfaccia intuitiva. Nessuno ha tempo d’imparare tutti i dettagli di un costruttore complicato e obsoleto. Se lo stesso costruttore di siti web non ti guida attraverso il processo di creazione del sito web, non vale la pena.
  • Template gratuiti. Il tuo costruttore sito web dovrebbe presentare una vasta selezione di template di buona qualità in modo che tutto ciò che resta da fare è aggiornare le tue informazioni e magari cambiare alcune foto.
  • Reattività. Il tuo negozio di eCommerce potrebbe avere un bell’aspetto sullo schermo del computer, ma potrebbe essere ancora inutile su dispositivi mobili. Un buon costruttore dovrebbe rendere il tuo sito web reattivo su qualsiasi tipo di schermo in modo che il tuo brand sia sempre bello.
  • Velocità. Soprattutto con un negozio eCommerce, più tempo ci vuole per caricare, più è probabile che perderai i tuoi visitatori. Assicurati che la tua piattaforma di costruzione sia ottimizzata per la massima velocità.

Il tuo negozio dovrebbe supportare anche i principali metodi di pagamento, dalle carte di credito a PayPal.

Con un costruttore top, come Zyro, il processo è semplice: scegli un template, personalizzalo a tuo piacimento, aggiungi i tuoi prodotti e fai click su Pubblica.

Presta attenzione ai dettagli

Il tuo negozio online di eCommerce si affida a una buona fotografia dei prodotti per venderli, quindi non tagliare gli angoli quando si tratta delle pagine dei tuoi prodotti.

Se stai effettuando il dropshipping, usa i generatori di modelli per dare alle persone un’idea di come i tuoi prodotti sembrano “in carne e ossa”.

Se gestisci il tuo inventario o hai ordinato campioni dei tuoi prodotti, crea il tuo studio fotografico fai-da-te. Con un po’ di ricerca sull’illuminazione e sugli angoli della fotografia, puoi ottenere risultati sorprendentemente belli.

Includi descrizioni chiare e SEO-friendly dei tuoi prodotti e mostra sia le foto in studio che quelle di azione dei tuoi prodotti. Magari fai anche dei collage di foto dei prodotti per creare opportunità di upselling: scegli un oggetto e costruisci una raccolta di oggetti attorno a esso

Potrebbe essere un vestito che si può abbinare ad alcuni accessori, un cappello e delle scarpe. Oppure scegli uno strumento da giardinaggio e crea attorno a esso una scena di giardinaggio in piena regola, inclusi alcuni vasi per piante e un annaffiatoio nell’immagine.

Vetrina con adesivi in di sconti e manichini

Step 8: Inizia a vendere

Rullo di tamburi, per favore: è tempo di festeggiare il lancio ufficiale del tuo negozio online.

Prenditi la notte libera, alza i piedi e rilassati. Hai fatto il primo passo e hai capito come aprire un negozio online da zero.

Mantieni lo slancio e metti in atto la tua strategia di marketing.

Inizia a produrre contenuti eccezionali per il tuo blog e le tue campagne di email marketing. Assicurati di tenere traccia del posizionamento delle parole chiave più importanti. Chiedi ai tuoi amici e familiari e ai loro amici di condividere la parola del tuo negozio online di eCommerce.

E, prima che tu lo sappia, inizierai a sentire parlare del tuo negozio eCommerce nelle conversazioni, sia online che offline.

Perché non prepararti per un futuro di successo – oggi?

Scritto da

Avatar dell'autore

michelazenone

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.