Nuova Offerta Esclusiva:

Fino al 68% di SCONTO su un Nuovo Sito

00

:

16

:

24

:

28

Tutti gli argomenti
Approfondimenti Zyro Blog eCommerce Design Elementi essenziali del web Idee imprenditoriali Ispirazione Marketing Suggerimenti piccole imprese

Come Creare un Podcast con Stile nel 2022: una Guida per Principianti Passo Passo

Uomo podcasting in un loft con piante, travi in legno e una parete bianca

Hai mai sfogliato gli Apple Podcast e ti sei chiesto come sarebbe avere il tuo podcast show?

Ti daremo una buona notizia: in realtà è molto più facile e semplice di quanto tu possa pensare.

Puoi iniziare con un paio di apparecchiature chiave, una buona idea e un sito web di podcast.

Ti spiegheremo come far decollare il tuo spettacolo e ti daremo consigli utili su come creare un podcast che invogli gli ascoltatori a tornare per saperne di più.

15 passaggi per creare un podcast di successo 🎙️

Se stai giocando con l’idea del tuo podcast, non rimandare oltre.

Le persone spesso si chiedono come creare un podcast con un budget limitato o senza una storia nella radio e nell’editing audio.

La verità è che è più facile di quanto pensi: hai solo bisogno di un argomento solido per il tuo podcast, un microfono e un computer, e sei a posto.

Se sei pronto a portare le cose al livello successivo, è il momento di sporcarti le mani e iniziare un podcast con la nostra guida completa passo passo.

1. Definisci lo scopo del tuo podcast

Prima di rimboccarti le maniche, scaldare la voce e iniziare a registrare il tuo podcast, devi dare un’occhiata al quadro generale.

Per prima cosa, devi capire e definire di cosa parlerà il tuo podcast.

Sei un grande benzinaio e conosci molto sulle auto d’epoca? O forse ti consideri un poeta in erba e non ami altro che discutere i dettagli di T.S.Eliot?

Dovrai anche definire esattamente come il tuo spettacolo può portare qualcosa di nuovo in tavola.

Dopotutto, le tue possibilità di successo saranno molto ridotte se inizi uno spettacolo di auto d’epoca che è una copia in cartone del podcast di auto più votato su Apple Podcasts.

Ammettiamolo: il mercato dei podcast è saturo. Anche se devi essere in grado di differenziare il tuo podcast dalle masse, non puoi ingrandire troppo da vicino una nicchia particolarmente ristretta o non avrai abbastanza contenuti per tutti gli episodi del tuo podcast.

Devi anche pensare a ciò che stai cercando di ottenere con il tuo podcast.

Stai costruendo un brand personale? O stai mirando a lanciare un podcast per la tua attività come un modo per aumentare i tuoi profitti?

O forse vuoi educare le persone su questioni di scienza nel tuo programma.

Alcuni dei motivi più comuni per avviare un podcast includono:

  • Condividere un argomento che ti appassiona e creare un pubblico che condivida i tuoi interessi
  • Riutilizzare contenuti scritti o video esistenti
  • Promuovere la tua attività o lavoretti secondari e generare lead
  • Educare il pubblico sull’argomento di competenza
  • Dare valore all’intrattenimento ad argomenti seri

Una volta che hai chiarito i motivi per iniziare il tuo show, fai qualche ricerca sul tuo campo e guarda con cosa si intrattengono attualmente le persone.

2. Determina il tuo pubblico di destinazione

Una ragazza che guarda lontano dalla telecamera mentre è seduta su una sedia di legno al chiuso

Una volta che ti è chiarissimo come creare un podcast, di cosa tratta e perché vuoi iniziare, devi capire con chi parlerai.

Hai un pubblico esistente sotto forma di clienti o follower sui social media? O speri che il tuo podcast ti dia la tua grande occasione?

In entrambi i casi, la creazione di un personaggio utente rende più facile cogliere l’ascoltatore ideale del tuo podcast.

Annota cose come i dati demografici, il background, gli interessi e le antipatie del tuo membro ideale del pubblico di destinazione. Puoi fare il possibile e aggiungere anche link ai loro brand o siti web preferiti, se ti aiuta a visualizzare meglio i tuoi ascoltatori.

Ti sarà molto più facile parlare con il tuo microfono USB quando avrai un’idea del tipo di persone che stanno ascoltando il tuo episodio.

Supponiamo che tu stia iniziando un podcast discutendo gli argomenti delle ultime novità della settimana nella tua zona. L’ascoltatore ideale sarebbe un professionista del pendolarismo desideroso di rimanere aggiornato su ciò che sta accadendo ma non ha mai abbastanza tempo per leggere le notizie locali.

Potresti utilizzare il tuo podcast per risolvere questo problema offrendo episodi di podcast settimanali che discutono degli ultimi avvenimenti del quartiere.

Successivamente, puoi anche utilizzare i dati relativi al pubblico dal tuo provider di hosting, una volta che hai un episodio o due in pubblico.

3. Decidi il formato del podcast

In generale, ci sono 5 formati di podcast comuni tra cui puoi scegliere:

  • Show di interviste. Nei podcast delle interviste, l’ospite intervista diversi ospiti negli episodi del podcast.
  • Podcast solista. Eseguire un podcast da solista è l’approccio più semplice e facile se ti stai chiedendo come creare un podcast in primo luogo.
  • Più host. Uno spettacolo con più di un conduttore rende più facile scambiare idee l’uno con l’altro.
  • Podcast narrativo. Questo tipo di formato di podcast narrativo ricorda le vecchie storie radiofoniche.
  • Show ibrido. La combinazione di uno o più formati di podcast crea contenuti coinvolgenti ed entusiasmanti.

Mentre alcuni formati funzionano meglio per determinati campi, non esiste una regola rigida che imponga che solo i podcast di sport e intrattenimento possano stare bene nel formato dell’intervista.

Se hai un budget limitato, organizzare uno show personale è di solito il modo più semplice per iniziare, dal momento che non dovrai preoccuparti di rimborsare un potenziale co-conduttore o intervistato.

Ancora più importante, dovresti decidere un formato che supporti lo scopo del tuo podcast.

Se il tuo obiettivo è generare lead per la tua attività, intervistare i clienti effettivi o i membri del tuo team potrebbe essere più utile che spendere ogni episodio di podcast descrivendo le diverse caratteristiche dei tuoi prodotti.

4. Dai un nome al tuo podcast

Un blocco note, una tazza da caffè e una penna su una scrivania al chiuso

Il modo in cui dai il nome al tuo podcast è importante quasi quanto il contenuto degli episodi.

Mentre il nome del tuo podcast dovrebbe essere unico e pertinente alla tua nicchia, dovrebbe anche essere adatto ai motori di ricerca.

Idealmente, i tuoi ascoltatori dovrebbero capire di cosa tratta il tuo podcast solo dal nome, quindi non esitare a essere descrittivo.

L’uso di parole chiave particolari nel nome del tuo podcast ti aiuta a ottimizzarlo per le directory dei podcast.

Mentre “Nutrition Facts with Dr. Greger” potrebbe non sembrare il titolo di podcast più sexy in circolazione, i suoi oltre 37.000 ascoltatori mensili dimostrano che chiunque sia interessato ai fatti nutrizionali può facilmente trovare il podcast del Dr. Greger.

5. Crea la copertina del podcast e scrivi una descrizione

Tutte le buone guide “Come creare un podcast” sottolineano l’importanza di un’ottima copertina del podcast e di una descrizione che attiri l’utente.

Naturalmente, questo non è diverso. Ma perché?

Le copertine e le biografie sono le prime cose che il mondo vedrà durante la navigazione di Apple Podcast, Spotify o Google Podcast. Il più delle volte, sono il tappo del pollice, il motivo per cui le persone iniziano ad ascoltare o continuano a scorrere.

Ottieni il massimo dalle descrizioni dei tuoi podcast

The Podcast Host ha scoperto che gli utenti hanno classificato la descrizione come uno dei fattori decisivi più importanti quando cercano un nuovo podcast da ascoltare.

Definisci la descrizione del tuo podcast con questi suggerimenti:

  • Sii chiaro per chi è il podcast
  • Spiega i vantaggi dell’ascolto
  • Presentati o il cervello dietro il podcast
  • Dai agli ascoltatori un’idea di cosa aspettarsi

Ok, ma quanto dovrebbe essere lunga la descrizione del mio podcast? Bene, mi dispiace dirti che non esiste un’unica risposta giusta, ma in generale, 4000 caratteri è considerato il limite massimo.

Alcuni degli spettacoli più popolari sono in grado di riassumere di cosa tratta il loro podcast in 600 caratteri o meno.

Puoi anche aggiungere link nella tua descrizione, in modo da poter promuovere il tuo sito web di podcast con poco sforzo.

Stupisci gli utenti con una bellissima copertina

La copertina sarà ciò che attirerà gli occhi degli ascoltatori che sfogliano pigramente le directory dei podcast.

La grafica del tuo podcast dovrebbe riflettere i tuoi contenuti, comunicare chiaramente il tuo messaggio principale e corrispondere al resto del tuo brand (se ne hai uno).

Ma soprattutto, la copertina deve essere della giusta dimensione.

Ad esempio, Apple Podcasts ha linee guida rigorose per la grafica:

  • Tutte le opere d’arte devono avere una risoluzione minima di 1400 x 1400 pixel, ma Apple consiglia di passare all’alta definizione con 3000 x 3000 pixel (dopotutto, la tua copertina deve avere un bell’aspetto sia su un telefono cellulare che sullo schermo di un computer)
  • Il formato deve essere JPEG o PNG
  • Il profilo colore deve essere RGB e la densità di stampa 72 dpi

È anche un must per analizzare la concorrenza: non vuoi creare copertine che assomiglino esattamente a quelle di tutti gli altri.

6. Pianifica il contenuto del podcast

Persone che lavorano sui documenti a un tavolo al chiuso

Per far decollare il tuo podcast, devi essere preparato e pianificare in anticipo.

Ciò include i tuoi contenuti audio e le idee per gli episodi.

Se sei un principiante assoluto nel mondo del podcasting, inizia determinando l’argomento principale del tuo programma.

Naturalmente, più conosci il tuo campo e più è vantaggioso, ma la chiave è che sei interessato a tutto ciò di cui vuoi parlare.

Vuoi anche sapere cosa è attualmente di tendenza nel campo prescelto.

P.S. Controlla Google Trends.

Se hai intenzione di creare un podcast su suggerimenti e trucchi per la cura della pelle, non vorrai perdere tempo a discutere delle migliori cere per auto, a meno che non si riferiscano in qualche modo esplicitamente alla cura della pelle.

Una volta che hai il tuo argomento, devi fare un brainstorming su cosa ci sarà nel menu per ciascuno dei tuoi episodi.

Un piano degli episodi per un podcast di giardinaggio potrebbe assomigliare un po’ a questo:

  • Episodio 1 – Perché il giardinaggio è così importante
  • Episodio 2 – Tendenze giardinaggio del 2021
  • Episodio 3 – Come creare un giardino sul balcone
  • Episodio 4 – Le migliori piante per le api
  • Episodio 5 – Come evitare di uccidere i pomodori (suggerimento: acqua)

7. Prepara la tua attrezzatura

Senza l’attrezzatura e il software di registrazione giusti, non andrai lontano se desideri registrare un podcast.

Per fortuna, hai solo bisogno di un buon microfono e di un computer con un software di registrazione per iniziare con la registrazione.

Il tuo microfono

Microfono su uno sfondo blu sfocato

Mentre puoi iniziare con uno smartphone, la maggior parte della qualità audio professionale può essere ottenuta solo con un vero microfono.

Idealmente, vuoi avere un po’ di budget in modo da poter ottenere un dispositivo di registrazione di qualità e alcuni accessori chiave (pensa a supporti per microfono e filtri pop per una migliore qualità del suono).

Le nostre scelte preferite per i microfoni di livello base includono:

Cerca un microfono USB se sei un principiante e lavori senza un’interfaccia audio esterna.

Suggerimento professionale: un’interfaccia audio è un dispositivo che funge da ponte tra il computer e il microfono. Aiuta a convertire i segnali analogici dal microfono in quelli digitali per il computer.

Le tue cuffie

Cuffie nere su uno sfondo bianco

Vuoi sentirti bene, vero?

Soprattutto se lavori con ospiti o co-conduttori, dovresti procurarti un paio di cuffie decenti.

Le cuffie ti aiutano a notare se qualcosa non va con il suono subito durante la registrazione, piuttosto che quando stai modificando l’audio.

Certo, all’inizio è strano sentirti, ma ti ci abituerai presto.

Software per l’editing audio

Software di editing audio su uno schermo

Puoi mettere le mani su un software gratuito per convertire la tua registrazione audio in file audio reali.

Audacity è un’ottima opzione gratuita per i principianti

Se non hai mai usato un software di editing prima, vai su YouTube per alcuni tutorial di base.

Assicurati che il software scelto rientri nel tuo budget (se ne hai) e di aver verificato che tutto funzioni come previsto prima di iniziare a importare potenzialmente ore di audio non elaborato.

8. Crea uno schema o un copione

Ora che hai il tuo argomento a fuoco e la tua attrezzatura impostata, è il momento di iniziare a scrivere gli episodi.

Non devi necessariamente creare uno script completo: di solito, uno schema aiuta a sembrare più naturale senza perdere la concentrazione.

Annota i punti di conversazione e i commenti più importanti nell’ordine in cui desideri discuterli.

Il tuo schema potrebbe assomigliare un po’ a questo:

  • Introduzione. Presenta te stesso, i tuoi ospiti e cosa verrà discusso. Una sezione come indice del tuo spettacolo.
  • Segmento 1. Questa sezione potrebbe essere un segmento ricorrente o il primo punto di discussione della giornata. Se intervisti più persone in un episodio, questa potrebbe essere la prima intervista dell’episodio.
  • Segmento 2. La seconda intervista, punto di discussione o sezione ricorrente.
  • Conclusione. Concludi il tuo spettacolo e offri agli ascoltatori alcuni spunti tangibili.

A seconda del formato e dell’argomento del tuo podcast, puoi includere più di uno o due segmenti o ruotare due o più strutture di contorno per argomenti particolari o solo per settimane.

Se stai utilizzando statistiche e articoli per sostenere i tuoi punti, ricordati di menzionare le fonti.

In questo modo, aumenterai la tua credibilità e ti consoliderai lentamente come leader di pensiero nel tuo campo.

9. Rivolgiti a tutti gli ospiti

Una schermata che mostra due persone che stanno registrando un podcast sedute a un tavolo

Un buon modo per portare varietà al tuo podcast è avere ospiti nei tuoi episodi.

Potresti già avere una rete di colleghi e amici nel tuo campo di competenza a cui puoi chiedere di aderire.

Non c’è da vergognarsi nel contattare persone che non conosci, ma di cui vorresti sentire i pensieri sul tuo podcast.

Per raggiungere potenziali ospiti, devi capire se lavorano sotto un’agenzia o come individui.

È probabile che un host di podcast popolare e ben noto sia molto più difficile da ottenere rispetto ai podcaster più piccoli e molto probabilmente chiedono anche un rimborso piuttosto consistente per essere presenti nel tuo spettacolo.

Idealmente, i tuoi ospiti conoscono gli argomenti di cui parli sul tuo podcast e sono in grado di aggiungere nuove e interessanti angolazioni alla discussione.

Avvicinati ai tuoi ospiti come faresti con potenziali partner commerciali: spiega chi sei, perché ti piacerebbe lavorare con loro e cosa significa per loro la collaborazione.

E ricorda: non è necessario avere un ospite in ogni singolo episodio a meno che non sia il formato del tuo show. A volte una o due buone collaborazioni possono ripagare dieci volte rispetto a dieci scarse.

10. Registra il tuo primo episodio

Ok, è ora di andare: siediti e registra il primo episodio del tuo podcast.

È normale sentirsi un po’ nervosi, soprattutto se non si hanno precedenti esperienze come conduttore radiofonico.

Dopotutto, parlerai da solo per un bel po’.

Prova il tuo schema o script un paio di volte per verificare che tutto ciò che hai scritto funzioni bene quando parli.

Potresti scoprire che alcuni commenti possono essere menzionati prima o dopo durante il tuo episodio, quindi non essere timido nel modificare e rimontare il tuo script.

Prima di iniziare a registrare, mettiti comodo, assicurati di avere tutte le tue note e che tutte le apparecchiature per la registrazione dei podcast funzionino come dovrebbero.

È sempre una buona idea avere un bicchiere d’acqua nelle vicinanze nel caso in cui tu abbia bisogno di rinfrescare la tua voce in qualsiasi momento.

Inoltre, non preoccuparti troppo che sia tutto perfetto nella tua prima registrazione. Va bene ricominciare un segmento da capo se ti impappini nelle tue parole: puoi sempre eliminare le parti sbagliate.

Suggerimento professionale: piuttosto che parlare da solo per mezz’ora, considera il podcasting come una conversazione tra te e il tuo pubblico. Un ottimo approccio per coinvolgere i tuoi ascoltatori potrebbe essere avere una casella di posta o un hashtag solo per podcast per raccogliere storie e commenti da inserire nei tuoi episodi.

11. Trova musica royalty-free

Nastro a cassetta nero su sfondo rosso e giallo

A differenza, ad esempio, dei programmi TV, il tuo podcast non avrà bisogno di lunghi segmenti di musica. A meno che tu non gestisca un podcast musicale, ovviamente.

In effetti, la tua musica intro e outro non dovrebbe durare molto più di 10 secondi, o rischi di perdere ascoltatori – dopotutto, non si sono registrati per ascoltare il tuo jingle per mezzo minuto. Ma ciò non significa che non dovresti scegliere la musica giusta per il tuo podcast.

Idealmente, la musica nell’intro e nell’outro dovrebbe suonare in linea con il brand ed evocare i giusti tipi di sentimenti relativi all’argomento del tuo podcast.

Un podcast che recensisce la musica rock più recente non utilizzerebbe un arrangiamento per quartetto d’archi nella sua introduzione e viceversa.

La musica evoca emozioni, quindi elenca alcuni sentimenti e paesaggi sonori diversi a cui vuoi associare il tuo spettacolo.

Non hai bisogno di farti commissionare un jingle personalizzato: con alcune semplici modifiche, puoi combinare alcuni suoni in un’ottima introduzione per il tuo spettacolo.

Per tenere a bada i costi, cerca musica ed effetti sonori royalty-free su siti come:

  • Shutterstock. Ottieni l’accesso a tutta la musica per 15€ al mese.
  • Epidemic. Usa la prova gratuita e paghi solo 13€ al mese dopo.
  • Storyblock. Accesso illimitato a musica e altre risorse a partire da 19€ al mese.

Qualunque piattaforma tu scelga, vuoi usare solo musica che ha una licenza Creative Commons per evitare avvertimenti sul copyright e altri problemi legali.

Oppure, se conosci un musicista o un compositore, fatti aiutare da loro.

Puoi anche pagare i liberi professionisti su siti web come Fiverr e Upwork per creare musica personalizzata per il tuo podcast.

12. Modifica il tuo podcast

Il processo di editing della tua registrazione audio potrebbe sembrare un compito arduo quando avvii un podcast.

La buona notizia è che è molto meno complicato di quanto pensi, anche se è una delle parti più lunghe della creazione di podcast.

La scelta del giusto tipo di software di editing rende il processo più veloce e agevole.

Ti consigliamo di considerarne uno dei seguenti:

  • Audacity. Questo software di editing audio open source gratuito funziona su Mac, Windows e Linux e ha tutte le funzionalità di base di cui hai bisogno. Dovrai utilizzare un convertitore MP3 per avere i tuoi file audio nel formato giusto, ma se hai un budget limitato, Audacity è un’ottima scelta.
  • GarageBand. Il software gratuito di editing audio e video di Apple non è solo preinstallato su tutti i Mac, ma include anche musica royalty-free. Ciò significa che puoi creare i tuoi jingle senza perdere tempo in librerie musicali esterne.
  • Pro Tools First. Votata dai più grandi mixer audio di Hollywood, la versione gratuita di Pro Tools si adatta sicuramente all’editing di podcast. Il software funziona alla grande su entrambi i sistemi operativi Apple e Windows e l’archiviazione cloud semplifica la collaborazione con te da parte del tuo co-host o di altre persone.
  • Adobe Audition. Che tu sia già un utente di Adobe Creative Cloud o che abbia budget da spendere, Adobe Audition è un potente strumento di editing per qualsiasi tipo di registrazione audio. Se stai cercando un software di editing audio di qualità, puoi mettere le mani su Audition per 19,99€ al mese.
  • Logic Pro X. GarageBand è troppo grande? Logic Pro X di Apple ti consente di modificare l’audio di qualità cinematografica con tutti i possibili componenti aggiuntivi che puoi sognare. Se prendi sul serio una carriera nel podcasting, Logic Pro X può essere tuo per un pagamento una tantum di 199,99€.

Qualunque software tu scelga, assicurati di poter ottenere le tue registrazioni in formato MP3 e imparare a orientarti nell’editor.

YouTube è pieno di tutorial gratuiti sulle basi dell’editing audio, ma puoi anche guardare siti come Udemy per i corsi di editing audio.

A volte non è nemmeno una cattiva idea giocare con il software.

Dal momento che il design intuitivo ha avuto un momento nel mondo dell’interfaccia utente e dell’esperienza utente, molto probabilmente puoi capire cosa fa un pulsante del menu facendo click sull’editor audio.

13. Scegli un servizio di hosting di podcast

Codice visualizzato sullo schermo di un laptop

Ben fatto, hai il primo episodio o due del tuo podcast pronti come file audio MP3.

Ora devi decidere il tuo provider di hosting di podcast.

Un hosting podcast cosa? Ti sentiamo chiedere.

Come con tutte le cose online, devi archiviare i tuoi file da qualche parte. Nel mondo dei podcat, i tuoi file audio devono essere pubblicati in modo da poter essere facilmente condivisi come feed RSS con le directory (pensa a Apple Podcast, Spotify e Google Podcasts).

Proprio come il mondo dell’hosting di siti web, ci sono molte opzioni là fuori e puoi davvero fare acquisti sul mercato.

Ti consigliamo di prenderti il ​​tuo tempo e scegliere un provider che soddisfi tutte le caselle e i requisiti per il tuo podcast.

Alcuni dei provider di hosting più popolari includono:

  • Buzzsprout
  • Captivate
  • Transistor
  • Castos
  • Podbean
  • Simplecast
  • Resonate

Ancora più importante che seguire ciò che usano altri podcaster, devi prestare attenzione a queste 4 funzionalità di hosting più cruciali:

Capacità di memoria

Dovresti già sapere quanti episodi stai pianificando di creare per il tuo podcast e quanto durerà ogni episodio.

Ma hai pensato al futuro? Se il tuo podcast decolla con stile, potresti voler creare più contenuti o episodi più lunghi.

Il tuo partner di hosting ideale ha la capacità di farti scalare facilmente e velocemente. Dovrebbero anche essere in grado di gestire più podcast, se decidi di espanderti e iniziare a trattare un altro argomento in seguito.

Controlla le capacità di archiviazione dei tuoi fornitori selezionati e presta attenzione a cose come la dashboard e la possibilità di creare un feed RSS separato per ogni podcast.

Opzioni di integrazione del sito web

Dato che è probabile che tu abbia un sito web dedciato ai podcast, non vuoi rimanere bloccato con un provider di hosting che non supporta varie integrazioni di siti.

I migliori provider di hosting si assicurano di avere accesso alle funzionalità di routing del dominio e al codice personalizzato.

In questo modo, il tuo ultimo episodio del podcast verrà automaticamente presentato sul tuo sito web.

Analisi

In un mondo digitale, i dati sono tutto. Ti aiutano a prendere le decisioni giuste (come concentrarsi su determinati argomenti o segmenti del tuo programma) ed evitare errori costosi (come pagare lo spazio pubblicitario ma non ottenere quasi nessun traffico dalla fonte).

Per far crescere il tuo podcast, devi capire il tuo pubblico.

Il modo migliore per farlo è avere accesso a informazioni come gli episodi con le migliori prestazioni, il tempo di ascolto medio e altre analisi specifiche del pubblico.

Meglio capisci quali dispositivi e piattaforme funzionano meglio per te, più facile sarà ottimizzare il contenuto del tuo podcast e gli sforzi di marketing complessivi.

Opzioni di integrazione marketing

I migliori provider di hosting di podcast si assicurano che il tuo feed RSS dei podcast sia distribuito ovunque.

Dai lettori di podcast incorporabili alla condivisione automatica dei social media, guarda quali integrazioni di marketing offrono i diversi fornitori e assicurati che siano in linea con i tuoi piani di marketing.

Non è una brutta cosa se la piattaforma ha una vasta selezione di integrazioni di marketing ma prevedi di usarne solo alcune. Significa che hai spazio per far crescere le tue attività di marketing in un secondo momento.

14. Distribuisci il tuo podcast in una directory

Una ragazza sdraiata che ascolta musica o un podcast con le cuffie e un laptop davanti

In molte guide “Come creare un podcast”, la fase di distribuzione del podcast potrebbe sembrare la più complicata.

Dopotutto, come pensi di contattare le persone giuste in Apple, Spotify e Google per presentare il tuo show nelle loro sezioni podcast?

In realtà, per inviare il tuo podcast a una directory, tutto ciò di cui hai bisogno è il link al tuo feed RSS e un account con le directory che vuoi mostrare.

Inizia con la creazione di account con i più grandi e importanti: Apple Podcast, Spotify e Google Podcast.

A seconda della tua nicchia, potresti anche voler inviare il feed RSS del tuo podcast a piattaforme come Stitcher, Podcasher, TuneIn, doubleTwist, iPodder e Castbox.

Potresti anche voler seguire alcuni blog o siti web incentrati sui podcast, come Cliff Ravenscraft e The Podcast Host. Ogni volta che risaltano nuove directory emergenti, sarai il primo a saperlo e potrai pubblicare il tuo podcast il prima possibile.

15. Pubblica e promuovi il tuo podcast

Adesso che il tuo podcast è disponibile su Apple Podcast e altre directory, è ora di iniziare a promuoverlo.

Il modo migliore e più semplice per far conoscere il tuo podcast alle masse è avere un sito web di podcast.

Un sito web ti aiuta a costruire autorità e credibilità nel tuo campo e dà al tuo podcast un’aria di professionalità istantanea.

A differenza di prima, al giorno d’oggi non dovrai nemmeno preoccuparti di sapere come programmare: puoi semplicemente utilizzare un costruttore di siti web come Zyro per andare avanti.

Scegli il tuo preferito tra i template di siti creati da designer, personalizzalo a tuo piacimento e aggiungi il tuo feed RSS o incorpora il widget del podcast.

Una volta che il tuo sito web è attivo, crea account sui social media e inizia a farti un nome.

Se sei a corto di idee, prova questi approcci di marketing:

Avvia un blog

L’aggiunta di una sezione blog al tuo sito web è utile per due motivi.

In primo luogo, ti aiuterà a generare traffico organico sul tuo sito web, purché tu sia consapevole dell’ottimizzazione dei motori di ricerca.

E in secondo luogo, un blog ti aiuterà a stabilire la tua autorità e competenza nel tuo campo. Puoi riutilizzare le tue trascrizioni in post di blog e approfondire i tuoi argomenti preferiti.

Interagisci con gli utenti sui social media

Mai sottovalutare il potere dei social media.

Non è solo un ottimo posto per chiacchierare, ma puoi utilizzare competizioni, aperture di conversazioni e sondaggi per generare buzz intorno al tuo podcast e sito web.

L’aggiunta di una sezione incentrata sull’utente al tuo podcast ti porterà sicuramente uno o due fan, darà al tuo show diverse angolazioni e aumenterà la consapevolezza su ciò che stai facendo.

Fatti mettere in evidenza su altri podcast

Ti stai chiedendo come creare un podcast che venga effettivamente notato?

Pubblicizza il tuo podcast su altri podcast e chiedi a un host popolare di nominare il tuo.

Il networking con altri host di podcast è un ottimo modo non solo per imparare una o due cose, ma anche per iniziare a costruirsi un nome all’interno della comunità di podcast.

Fatti notare su Apple Podcast

Ci sono molte voci là fuori sulla sezione Nuovo e degno di nota su Apple Podcast.

Mentre alcune guide passo passo promettono di portare il tuo podcast lontano, alcune cose sono semplicemente una leggenda metropolitana.

Non esiste un metodo per ingannare l’algoritmo, ma le tue possibilità di essere in primo piano sono maggiori se stai creando uno show di qualità che aderisce alle linee guida di Apple.

I vantaggi di creare un podcast ☝️

I podcast non sono più solo versioni sminuzzate di programmi radiofonici.

In effetti, i migliori podcast hanno un pubblico seriamente fedele e possono generare entrate considerevoli per gli host dei podcast.

Proprio come tutti i contenuti digitali, ci sono molti vantaggi nel creare podcast.

Resta vicino e confidenziale con il tuo pubblico

Quando ascolti un podcast, stai costruendo connessioni molto più profonde con gli host del podcast rispetto a quando stai leggendo il blog di qualcuno.

Questo perché la parola parlata può trasmettere significato in più livelli rispetto alla parola scritta. Dopotutto, quanto è facile fraintendere un SMS o un’email, rispetto a una conversazione telefonica?

Ascoltare la voce di un altro umano che ci racconta storie ci riporta ai nostri genitori che ci leggevano un libro prima di coricarci e a noi adolescenti che ascoltavamo storie di fantasmi attorno al fuoco.

Se sei in difficoltà per diventare confidenziale con il tuo pubblico, il podcasting è un ottimo modo per portare un lato più umano alla tua attività.

Il formato è super conveniente

Statistica podcast

Ammettiamolo: non tutti diventeranno un topo di biblioteca, quindi non importa quanto sia bello il tuo blog o eBook, è destinato a passare inosservato a qualcuno.

Per fortuna, i podcast sono in grado di raggiungere quelle persone che di solito non hanno il tempo o l’energia per sedersi e leggere un post sul blog.

Man mano che i formati di contenuto vanno, i podcast sono facilmente digeribili e possono essere consumati mentre si fanno altre cose: non è un caso che molti dei migliori podcast siano stati creati pensando ai pendolari.

Di solito, gli ascoltatori non hanno bisogno di fare affidamento sulle onde radio o persino sul wifi (la maggior parte delle directory, come Apple Podcast, consente agli utenti di scaricare episodi sul proprio dispositivo intelligente per l’utilizzo offline). Ciò significa che ci sono meno scuse e meno distrazioni per i podcast rispetto ai blog o agli eBook.

E dato che non hai bisogno di alcuna attrezzatura specializzata per ascoltare i nuovi episodi, il formato è accessibile a molte persone.

È facile creare un podcast

A differenza di altri tipi di contenuti (stiamo cercando la tua strada, video), il podcasting è facile e semplice da avviare.

Puoi far decollare il tuo progetto podcast con un microfono e un laptop. Non dovrai spendere troppi soldi e puoi sempre ridimensionare la tua attrezzatura di produzione mentre procedi.

Dato che il processo di editing è molto più semplice di un video (o di una risorsa visiva complicata come un volantino o un banner), puoi pubblicare i tuoi episodi con molto meno sforzo, ma produrre comunque contenuti di alta qualità e di grande impatto.

Hai la loro totale attenzione

Statistica podcast 2

Quando il tuo pubblico ascolta l’episodio del tuo podcast, hai la sua totale attenzione per l’intera durata dell’episodio.

Sono 20-30 minuti di completa concentrazione sui tuoi contenuti, sul tuo brand e sul tuo messaggio.

A differenza di molti altri canali di marketing digitale, i podcast hanno dimostrato di mantenere il pubblico coinvolto e concentrato più a lungo, rendendolo un formato ideale per costruire un brand forte.

Nessun competitor di cui preoccuparsi qui.

Costruisci un’immagine di marca potente

I podcast sono fantastici per la creazione di un brand soft, la consapevolezza e il rafforzamento dell’immagine complessiva del brand.

Perché?

Perché non hai bisogno della vendita aggressiva.

Puoi avere il tuo logo e il nome della tua azienda visibili nell’opera d’arte e presenti nella tua introduzione, ma puoi invece concentrarti sulla discussione dettagliata delle caratteristiche dei tuoi prodotti o delle recenti innovazioni della tua azienda.

Consigli utili su come creare un podcast 💡

Sebbene sia abbastanza facile creare un podcast, l’avvio di un podcast davvero eccezionale richiede un po’ di lavoro.

Certo, puoi influenzare la qualità audio con l’attrezzatura di registrazione giusta quando registri un podcast.

Ma per portare le cose al livello successivo, ti consigliamo di iniziare a lavorare sui tuoi contenuti e sulla consegna complessiva come host di podcast per rendere l’esperienza di ascolto migliore e più fluida.

Spazza via le persone e crea uno show podcast come nessun altro con questi suggerimenti.

1. Evita il vocal fry

Microfono dorato dietro uno schermo

Il vocal fry si verifica quando parli in un registro più basso rispetto alla tua solita voce e le tue corde vocali iniziano a produrre suoni stridoli.

Il vocal fry non solo ti solletica la gola dopo un po’, ma può anche influenzare la qualità complessiva del suono del tuo podcast.

È possibile utilizzare accessori per microfono e software per computer per attenuare il vocal fry durante il processo di registrazione e modifica, ma ti rimane ancora un episodio che non sembra naturale.

Fai un favore a te stesso e ai tuoi ascoltatori e parla con la tua voce normale.

2. Coinvolgi e includi i tuoi ascoltatori

Un modo sicuro per rendere il tuo podcast più coinvolgente è coinvolgere i tuoi ascoltatori.

Poni loro domande sui social media e crea sondaggi che consentano loro di influenzare il contenuto del tuo prossimo episodio.

Presenta un segmento del tuo show al pubblico e invita gli ascoltatori a inviare email con storie e domande ogni settimana.

Se usi il tuo podcast per promuovere il tuo brand o la tua attività, considera l’organizzazione di giveaway e concorsi sui social media con i tuoi prodotti come premi.

Rafforzerai l’immagine del tuo brand e ti sembrerà accessibile e molto coinvolto.

3. Rimani in tema

Note del podcast su un tavolo

Il tuo pubblico ha scelto di ascoltare il tuo podcast, quindi è tuo compito assicurarti che ottenga ciò che ordina.

Ciò significa che dovresti evitare di deragliare e andare fuori tema, a meno che non sia la spezia speciale che rende unico il tuo podcast.

Pensaci: saresti felice se scegliessi di ascoltare uno show sul giardinaggio, solo per scoprire che l’unico consiglio sul giardinaggio arriva nell’ultimo segmento dell’intero podcast?

È nel tuo interesse rimanere in tema; quindi assicurati di avere uno schema abbastanza chiaro per ogni episodio prima di iniziare la registrazione.

4. Invita persone rilevanti nel tuo podcast

Simile a rimanere in tema, vuoi anche pensare due volte a chi stai invitando a co-condurre il tuo spettacolo.

Idealmente, tutti i membri del tuo podcast possono condividere nuove informazioni ed esperienze relative all’argomento dell’episodio.

Non farai altro che sconvolgere il tuo pubblico invitando un pilota da corsa a parlare di auto da corsa in un podcast a tema finanziario.

Pensa a come puoi inquadrare l’esperienza e la competenza di ogni ospite per adattarla al tema generale del tuo podcast.

Se il pilota di auto da corsa può fornire informazioni su come il tuo pubblico può risparmiare sulle bollette del gas e prolungare la vita delle loro auto, si adatterà perfettamente al tuo podcast finanziario.

5. Posta le trascrizioni del tuo spettacolo

Persona che scrive un post di un blog su un laptop

Un altro ottimo modo per ottenere il massimo dal contenuto del tuo podcast è pubblicare le trascrizioni dei tuoi episodi come post di blog sul tuo sito web.

Soprattutto se hai co-conduttori, potresti voler rielaborare la struttura della tua sceneggiatura per assomigliare più a una narrazione, ma non è una cattiva idea creare un post sul blog in stile intervista ogni tanto.

Assicurati di ottimizzare le trascrizioni per i motori di ricerca utilizzando le parole chiave giuste il giusto numero di volte e, prima che te ne accorga, dominerai i risultati di ricerca di Google.

Scopri di più sulla SEO:

6. Sii aperto a risorse aggiuntive

È impossibile coprire tutto ciò che è mai stato scritto su qualsiasi argomento in una semplice mezz’ora.

Quindi assicurati di far sapere ai tuoi ascoltatori dove possono trovare maggiori informazioni sugli argomenti trattati nei tuoi episodi.

Crea una pagina dedicata alle risorse sul tuo sito web di podcast e aggiungi il link a essa nella descrizione del tuo podcast.

7. Ascolta, ascolta e ascolta

Donna che registra un podcast seduta a una scrivania al chiuso

Il podcasting è tutto incentrato sull’ascolto, sia per il tuo pubblico che per te stesso.

Soprattutto se hai un co-conduttore oppure ospiti nel tuo spettacolo, assicurati di ascoltare attentamente ciò che stanno dicendo.

Come dice un vecchio proverbio, ascolta per capire piuttosto che per rispondere.

Anche se non vuoi impiegare troppo tempo per rispondere, le conversazioni migliori includono una riflessione adeguata su ciò che viene discusso.

Puoi sempre spargere un po’ di magia di editing post-produzione sulle pause di riflessione che sembrano un po’ lunghe quando stai riproducendo l’audio.

8. Sii opertivo

I tuoi ascoltatori dovrebbero essere in grado di portarsi via informazioni reali e fruibili dopo ogni episodio.

Quindi, assicurati di concludere ogni punto di discussione e di offrire implicazioni del mondo reale per i tuoi ascoltatori.

In questo modo, il tuo programma aggiunge valore ai tuoi ascoltatori e aumenta la probabilità che ascoltino un altro episodio del tuo podcast.

9. Sii un narratore

Cuffie intorno a dei libri impilati su uno sfondo rosa

Anche se il tuo podcast copre le notizie, cerca di essere un narratore.

Piuttosto che esporre i fatti ai tuoi ascoltatori, pensa a come potresti costruire narrazioni intorno ai tuoi argomenti di conversazione.

Potresti introdurre un punto di vista diverso o intrecciare un esempio o due in un’informazione altrimenti noiosa e rendere i tuoi episodi immediatamente più interessanti.

10. Cerca il tuo argomento prima di iniziare

OK, ecco il punto: non tutti gli argomenti funzioneranno altrettanto bene come podcast.

Questo non vuol dire che non dovresti assolutamente essere interessato all’argomento del tuo show.

Ma prima di mappare tutti i tuoi episodi, fai qualche ricerca sulle tendenze attuali dei podcast.

Non solo capirai la concorrenza e come devi orientare i tuoi contenuti, ma scoprirai anche se ci sarà un pubblico per il tuo show in primo luogo.

11. Semplicemente sii te stesso

Un uomo con una t-shirt nera che registra un podcast in piedi

Solo perché ospiti uno spettacolo di podcast non significa che devi provare ad adattarti a un particolare modello.

Tutti i podcast più popolari prosperano perché offrono grandi spunti alle persone che ascoltano e per la loro autenticità.

Ci sono quasi tanti podcast quanti sono gli ascoltatori: non preoccuparti di dover entrare in una scatola di qualsiasi tipo.

12. Sii ospite in altri podcast

Se stai avendo difficoltà a crearti un nome per il tuo show, considera di contattare altri podcast nel tuo campo: hai la conoscenza e l’esperienza di podcasting, perché non diventare tu stesso un ospite?

Contatta gli host di altri podcast e parla loro di te e del tuo programma.

Prendi in considerazione la possibilità di scrivere un breve elevator pitch per evidenziare i principali punti di forza del tuo podcast. Forse ti immergi più in profondità in argomenti particolari rispetto al podcast di cui intendi essere ospite?

O forse sei particolarmente interessato a sfidare la visione di un altro spettacolo su qualcosa?

Qualunque cosa sia, fai le presentazioni e inizia la conversazione: è probabile che sarai in grado di avere una conversazione fruttuosa, registrata o meno.

Domande frequenti su come creare un podcast 🤔

Per fortuna, come probabilmente ti renderai conto ora, creare un podcast non è un argomento di fantascienza.

Ma è normale avere ancora alcune domande senza risposta se è la prima volta che ti avventuri nel mondo del podcasting.

Abbiamo raccolto e risposto ad alcune delle domande più scottanti su come creare un podcast.

1. Quanto costa avviare un podcast?

Riformuliamo: quanto puoi permetterti di spendere per il tuo podcast?

Il bootstrap del tuo podcast è assolutamente fattibile. Puoi iniziare con il tuo smartphone, computer alcuni software di editing e registrazione gratuiti.

Sfortunatamente, questi tipi di podcast raramente hanno la stessa qualità e qualità audio professionale di uno spettacolo che ha messo un po’ di impegno nella sua attrezzatura per podcast e nel software di registrazione.

Puoi prendere un microfono decente per principianti per circa 50 euro (o meno, se tieni gli occhi aperti per le vendite). La maggior parte dei provider di hosting offre anche un account iniziale gratuito o almeno una prova gratuita.

In generale, il podcasting è una di quelle attività collaterali che richiedono un piccolo investimento in anticipo, ma i costi generali di gestione (dato che non stai intervistando celebrità che fanno pagare centinaia all’ora) sono generalmente bassi.

Una volta che hai il kit, pagherai solo l’hosting annuale per i tuoi file MP3 e il tuo sito web.

2. Come creare un podcast gratuitamente?

Sì, puoi creare un podcast senza dire addio ai tuoi sudati guadagni, dato che hai accesso a uno smartphone e a un computer.

Puoi utilizzare app di registrazione audio (come l’app Voice Recorder in Google Play Store o Rev) per registrare i tuoi episodi e utilizzare software audio gratuiti (come GarageBand o Audacity) per creare il file MP3 per la tua piattaforma di hosting.

I provider di hosting come Buzzsprout offrono un piano gratuito per i clienti che devono caricare solo fino a 2 ore di audio ogni mese.

Quindi, se vuoi solo provare il podcasting, puoi immergerti nel mondo dell’audio gratuitamente in questo modo:

  • Registra brevi episodi di 20 minuti su un’app di registrazione vocale sul tuo telefono
  • Salva le tue registrazioni audio nel cloud (puoi usare Dropbox o iCloud, ad esempio)
  • Modifica l’audio in episodi utilizzando un software gratuito come GarageBand
  • Registrati per un account di hosting gratuito e carica i tuoi file sulla piattaforma di hosting
  • Prendi il feed RSS e crea account con Apple Podcast e altre directory

Una volta che il tuo podcast è disponibile, tutto ciò che devi fare è assicurarti che le persone lo sappiano.

Ulteriori informazioni sul marketing del tuo podcast:

3. Quali sono alcuni modi in cui puoi monetizzare un podcast?

Esistono molti modi per guadagnare con il tuo podcast, anche se non lo stai utilizzando per vendere prodotti o servizi esistenti.

Potresti considerare:

  • Vendere abbonamenti al tuo podcast
  • Riutilizzare il tuo podcast in un eBook
  • Vendere merce relativa al tuo podcast
  • Ospitare eventi dal vivo
  • Pubblicare annunci nel mezzo del tuo podcast
  • Tenere gli episodi più vecchi e le stagioni dei podcast dietro un paywall
  • Registrare anche un video del tuo podcast e metterlo su YouTube

Se hai già un’attività, puoi utilizzare il tuo podcast come strumento di marketing aggiuntivo per il tuo prodotto o servizio.

4. Quanto deve essere lungo un episodio?

Ciò varia da podcast a podcast, ma in media i podcast durano 20-45 minuti.

Ciò non significa che dovresti sacrificare la qualità del tuo show solo per adattare il tuo episodio in mezz’ora.

Invece, sperimenta inizialmente con lunghezze diverse. Utilizza l’analisi del pubblico (la maggior parte dei provider di hosting offre informazioni approfondite sulle abitudini di ascolto del tuo pubblico) e determina quando le persone smettono di ascoltare il tuo episodio.

Una volta che si nota una tendenza, è facile fare scelte future basate su dati reali.

Puoi anche essere sincero e chiedere al tuo pubblico sui social media la lunghezza che considerano ideale per il tuo podcast. Molto probabilmente inizierai una conversazione fruttuosa e interagirai con gli utenti in un modo che li terrà in ascolto, indipendentemente dalla durata del tuo spettacolo.

5. Con quale frequenza dovrei pubblicare un nuovo episodio del mio podcast?

Una parola: regolarmente.

Le persone amano un programma di rilascio frequente per la maggior parte delle cose nella vita, i podcast non sono diversi.

Se riesci a pubblicare un episodio al mese, è fantastico. Se vuoi far uscire un episodio a settimana, fallo.

Non importa quante volte pubblichi un nuovo episodio, i tuoi ascoltatori ti ringrazieranno e apprezzeranno per le pubblicazioni frequenti a cui ti attieni.

6. Come progettare la copertina del mio podcast?

Anche se non sei un grafico (e non prevedi mai di esserlo), ci sono alcune cose che dovresti sapere sul design delle copertine.

Principalmente, vuoi prestare attenzione a:

  • Tipografia e font. Attieniti a font di facile lettura e non mischiare e abbinare più stili diversi.
  • Il tono delle tue immagini. Idealmente, vuoi usare immagini che comunichino di cosa tratta il tuo podcast. Gioca con le associazioni comuni e pensa a come vuoi che si sentano le persone quando vedono la copertina del tuo programma su Apple Podcast.
  • Colori. I colori contrastanti sono i tuoi migliori amici: facilitano la lettura del testo e danno alle immagini l’attenzione che meritano. Ad esempio, NPR utilizza diversi colori di accento per classificare diversi tipi di podcast.
  • Spazio bianco. Dare abbastanza spazio al titolo dello spettacolo con un’ampia spaziatura assicura che nessuno si perda le informazioni più importanti.
  • Dimensioni. La tua copertura sarà più piccola di quanto probabilmente pensi. Ciò significa che le persone devono essere in grado di leggere e vedere tutto nel tuo design, indipendentemente dalle dimensioni. Strumenti come Podcast Artwork Check ti aiutano a verificare che i tuoi progetti siano leggibili, indipendentemente dal giocatore.

E per quanto riguarda il processo di creazione della tua opera d’arte?

Puoi utilizzare intuitivi editor del browser drag-and-drop come Canva o Adobe Spark per creare la tua grafica gratuitamente.

Canva vanta una vasta libreria di template gratuiti per quasi tutte le cose possibili e, con un piccolo sovrapprezzo, puoi accedere a foto d’archivio e altre risorse.

Oppure affidare l’attività a designer professionisti. Piattaforme come 99designs ospitano designer che possono portare a termine il lavoro velocemente.

7. Come faccio a creare un sito web per il mio podcast?

In generale, puoi creare un sito web programmandolo tu stesso, pagando qualcuno per programmarlo per te o utilizzando un costruttore di siti.

Se conosci un linguaggio di programmazione o hai il budget per assumere un aiuto esterno, fantastico: preparati per un progetto che richiederà un po’ di tempo.

Ma se stai appena iniziando e hai bisogno di un sito web senza fronzoli velocemente, i costruttori di siti web come Zyro sono le tecnologie ideali per avviarti.

Di solito, i costruttori di siti web ti consentono di scegliere tra template di siti già pronti e tutto ciò che ti resta è personalizzare il tuo preferito a tuo piacimento.

Ad esempio, puoi creare un sito one-page con Zyro che contiene tutte le informazioni rilevanti sul tuo spettacolo, i tuoi dettagli di contatto e un lettore di podcast incorporato in pochi minuti. E se rimani bloccato, l’aiuto è solo un breve messaggio istantaneo.

Zyro ha anche template specifici per podcast, rendendo ancora più veloce la pubblicazione del tuo sito web.

Inizia un podcast nel modo giusto ✨

Come creare un podcast non è così complicato, dispendioso in termini di tempo e costoso come pensi.

Con un po’ di preparazione e pianificazione, puoi lanciare il tuo show e vivere il tuo sogno d’infanzia di essere un DJ radiofonico.

Ricorda che investire in anticipo nel tuo kit può pagare enormi dividendi su tutta la linea, per non parlare dell’aspetto professionale che il tuo podcast avrà fin dall’inizio.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo sito web?

Scarica la tua guida essenziale per creare un sito web moderno e professionale con Zyro.

Accetto di ricevere comunicazioni di marketing da Zyro. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

Salva il tuo nome ed email in questo browser.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo sito web?

Scarica la tua guida essenziale per creare un sito web moderno e professionale con Zyro.

Accetto di ricevere comunicazioni di marketing da Zyro. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento.