Saldi Anno Nuovo FINO ALL' 87 % DI SCONTO

+ Dominio GRATUITO per 1 anno

L'affare termina tra:

06 :

14 :

54 :

15

Come Vendere su Pinterest: una Guida per le Piccole Imprese

Come vendere su pinterest: una guida per le piccole imprese

Su Pinterest c’è molto di più delle mamme e delle tavole di stile. È una delle piattaforme di prodotto più influenti là fuori e le statistiche lo dimostrano.

Oltre 300 milioni di persone visitano Pinterest ogni mese e l’84% di loro utilizza il sito web per prendere le proprie decisioni di acquisto.

Certo, ci sarà sempre spazio per ricette troppo ambiziose e citazioni di ispirazione sognanti. Ma Pinterest è anche uno degli strumenti di business più redditizi che troverai.

In questa guida, ti diremo esattamente come vendere su Pinterest e come puoi utilizzarlo per guidare il tuo brand o la tua attività personale.

Come sapere se Pinterest è adatto alla tua attività

Hai qualcosa da vendere? Probabilmente Pinterest ti renderà più facile farlo.

Tuttavia, prima di immergerti, controlla i dati demografici degli utenti di Pinterest.

Assicurati che il tuo pubblico di destinazione stia effettivamente utilizzando la piattaforma: Pinterest tende a favore di determinate categorie.

Chi sta usando Pinterest?

La stragrande maggioranza dei Pinner (utenti Pinterest) sono donne: il 72% per la precisione.

Se hai prodotti progettati appositamente per soddisfare le esigenze maschili, pensa a lungo se Pinterest vale la pena.

Esistono altre piattaforme in cui la distribuzione di genere è più uniforme. Dai un’occhiata alla nostra guida alla vendita su Instagram, dove la divisione è praticamente uniforme.

E non dimenticare neanche l’età. La maggior parte dei Pinner ha meno di 40 anni.

Dov’è usato Pinterest?

C’è un pubblico globale che scorre su Pinterest. Ricorda solo che mentre il 50% delle persone che usano Pinterest vive al di fuori degli Stati Uniti, il 50% vive all’interno degli Stati Uniti.

Se non sei impostato per spedire lì, potresti alienare buona parte del tuo pubblico Pinterest.

Cosa cercano le persone su Pinterest?

Il bello di questa piattaforma è che si rivolge a un intero mondo di idee e interessi.

Tuttavia, alcune categorie sono più commerciali di altre. Verifica che il tuo prodotto sia qualcosa che interesserà e influenzerà le persone che usano Pinterest.

Dai un’occhiata alle principali categorie di Pinterest:

  • Cibo e bevande. Ricette a bizzeffe.
  • Decorazioni per la casa. Qualcuno è sorpreso?
  • Moda femminile. Pezzi ispirati e outfit messi insieme.
  • Bricolage e artigianato. Pinterest è il posto in cui trovare idee artigianali.

Pronto per iniziare a vendere su Pinterest?

Se hai i prodotti giusti, il pubblico giusto e un sito web di eCommerce brillante, è tempo d’iniziare.

Ecco i nostri migliori consigli su come vendere su Pinterest.

Donna che tiene uno smartphone con un orologio all'avambraccio

1. Crea un account aziendale

Se hai già un account Pinterest personale, ottime notizie.

Hai familiarità con l’utilizzo del sito come consumatore, quindi conosci l’aspetto dei contenuti coinvolgenti.

Ora metti da parte quell’account Pinterest personale o aggiornalo: la tua azienda ha bisogno del proprio profilo.

L’utilizzo di un profilo aziendale ti aprirà ad affascinanti approfondimenti sugli utenti che ti aiuteranno a far progredire la tua attività. È anche il modo migliore per vendere e guadagnare con Pinterest.

Le statistiche aziendali su misura di Pinterest ti forniranno informazioni come:

  • Quante volte è stato visualizzato ogni pin
  • Con quale frequenza le persone hanno ingrandito ogni pin
  • Quanti utenti Pinterest hanno visitato il tuo sito web tramite i tuoi pin, inclusi quelli sponsorizzati
  • In quali tipi di schede Pinterest sono state salvate i tuoi pin

2. Garantisci la coerenza del brand

Rafforza la consapevolezza del tuo brand con il tuo profilo Pinterest.

Assicurati di utilizzare il tuo logo come foto del profilo. Per il tuo nome e URL personalizzato, utilizza il nome dell’attività commerciale come appare sul tuo sito web e sui tuoi prodotti.

Un terzo dei Pinner utilizza il sito in modo specifico per seguire le proprie marche e aziende preferite.

Ricorda che non tutti quelli a cui stai vendendo su Pinterest saranno degli appassionati utenti di Instagram o Twitter. Questa è la loro opportunità per stare al passo con la tua attività.

Estendere il tuo brand a piattaforme come Pinterest aumenterà anche la fiducia dei consumatori.

Più interagisci con i clienti e diventi creativo con le tue schede Pinterest, più approfondimenti stai dando al lato umano della tua attività.

Dozzine di fili colorati connessi

3. Richiedi il tuo sito web

Il passaggio finale nella configurazione del tuo account Pinterest business è quello di collegarlo al tuo sito web (chiamato “rivendicazione del tuo sito”). Questo apre la tua attività a tutti i tipi di vantaggi di Pinterest.

Tutto quello che devi fare è aggiungere un meta tag o caricare un file HTML sul tuo sito web quando richiesto.

Una volta che il tuo sito web è collegato e verificato al tuo account Pinterest business, ti verrà concesso l’accesso a tutte le tue analisi.

È anche ottimo per la visibilità. L’URL del tuo sito web apparirà sul tuo profilo e qualsiasi pin del tuo sito sarà collegato al tuo profilo.

Quando inizi a vendere su Pinterest, la connessione che hai creato al tuo sito web sarà al centro di ogni tattica che usi.

Assicurati di aggiungere anche il tag Pinterest al tuo sito web.

Non hai un sito web? È facile crearne uno con un costruttore di siti web gratuito come Zyro.

4. Crea immagini bellissime

Nel caso in cui non l’avessi notato, Pinterest è tutto incentrato sulle immagini.

I pin del tuo brand competeranno con milioni d’immagini correlate. Mentre l’ottimizzazione delle parole chiave strategiche contribuirà in qualche modo ad aiutarti a vendere su Pinterest, devi ottenere le immagini giuste.

Un ovvio punto di partenza è l’utilizzo delle foto dei prodotti esistenti del tuo sito web.

Avrai già set d’immagini che catturano e vendono perfettamente i tuoi prodotti. Questi saranno stati girati professionalmente e saranno ideali per l’uso come pin pubblicizzati quando inizi a vendere.

Ma sii anche creativo.

Sei responsabile della cura del tuo brand su Pinterest. Avvicinati ai tuoi prodotti o inseriscili in impostazioni interessanti.

Ricorda solo che:

  • L’85% dei Pinner sta accedendo alla piattaforma sui propri telefoni. Usa immagini verticali.
  • Dovresti rimanere coerente con il resto della tua attività, anche se usi Pinterest in modo più creativo.
  • È possibile utilizzare la sovrapposizione di testo e la grafica con brand quando si blocca. Cambialo un po’.
Persona che scrive pianificazione su taccuino adesivo evidenziatore

5. Pianifica in anticipo

Proprio come farai con il tuo inventario, i consumatori adorano pianificare in anticipo.

Pinterest è essenzialmente un motore di ricerca di ispirazione. I pinner penseranno al Natale in estate e inizieranno a pianificare la Pasqua a gennaio.

Approfitta di questo e programma i tuoi pin in anticipo.

Anche se non sei ancora fornito con prodotti correlati, questa è una grande opportunità per rimanere attinente al tuo pubblico di destinazione.

Dovresti appuntare costantemente, quindi usa il tuo tempo per diventare una fonte d’ispirazione. Pensa a creare guide regalo o a cementare l’identità del tuo brand con elementi visivi che si abbinano alla tua estetica.

Pinterest crea persino splendidi pianificatori stagionali per i suoi utenti aziendali. Stampali e inizia a strategizzare.

6. Sii ottimizzato per la ricerca

Porta alla luce l’elenco delle parole chiave che hai creato per il tuo brand. Come piattaforma di ricerca e scoperta, Pinterest funziona al meglio quando i tuoi contenuti sono ottimizzati.

Anche se è visivamente fondamentale, il sito deve capire di cosa trattano i tuoi pin.

Proprio come Google, Pinterest utilizza un algoritmo di ricerca per estrarre i contenuti più pertinenti per i suoi Pinner. Mettere le parole chiave giuste nei posti giusti aiuterà i tuoi pin a brillare.

I tuoi pin verranno inoltre valutati in base alla loro qualità individuale, alla qualità del dominio e alla qualità Pinner.

Rilevanza delle parole chiave però? Questa è la cosa più importante

Verifica d’inserire le parole chiave giuste:

  • Nelle descrizioni
  • Nei titoli, sia i tuoi pin che le tue schede
  • Nel titolo e nella descrizione della pagina collegata
Hashtag di cartone in un container per la spedizione

7. Non dimenticare gli hashtag

Proprio come i social network, Pinterest accetta l’uso degli hashtag.

E, proprio come i social network, gli hashtag su Pinterest daranno ai tuoi pin un fugace momento di massima visibilità.

Uno dei tanti vantaggi di Pinterest è che i tuoi pin possono rimanere visibili e pertinenti per anni, grazie al suo algoritmo di ricerca.

Se vuoi essere visto in questo momento, tuttavia, non c’è nulla di male nell’aggiungere alcuni hashtag ai tuoi ultimi pin.

L’hashtag è uno strumento da utilizzare quando si desidera che il pin più recente venga spinto in cima al feed dei risultati di ricerca di Pinner.

Ricorda che non rimarrà nella parte superiore per molto tempo, né l’uso di hashtag rinvigorirà i tuoi pin più vecchi.

8. Richiedi Rich Pin

Pinterest ha tutta una serie di pin progettati per ottimizzare le tue opportunità di vendita.

I rich pin sono perfetti per fornire agli utenti Pinterest informazioni in anticipo sull’immagine su cui hanno cliccato. L’uso di questi pin in tutte le tue schede ti aiuterà a contestualizzare la tua offerta di prodotti.

C’è un focus sull’ottimizzazione dei motori di ricerca in Rich Pin.

Ognuno estrarrà i metadati dal sito a cui è collegato: è qui che inizierai a vedere un aumento dei click sul tuo sito web.

Pinterest dovrà convalidare la tua necessità di Rich Pin. Chiunque può candidarsi ed è uno strumento gratuito.

Assicurati solo di avere una comprensione dei meta tag.

Tipi di Rich Pin

A seconda della funzione o degli obiettivi aziendali, puoi scegliere tra quattro diversi tipi di Rich Pin per aiutarti a vendere su Pinterest.

Prodotti rich pin sul telefono

Pin dei prodotti

Questi sono ottimi per i rivenditori eCommerce che vogliono vendere su Pinterest. I pin dei prodotti mostreranno agli utenti le informazioni più aggiornate sui prodotti che stai vendendo.

I pin del prodotto mostrano il prezzo, la disponibilità e la descrizione dell’articolo che hai usato nel tuo negozio online. Forse soprattutto, mostreranno da dove acquistare i prodotti.

Sotto ogni immagine su un Pin prodotto è presente un pulsante “Visita”. Questo porterà i Pinner direttamente al tuo negozio online.

Pin ricette

Se vendi cibo o fornelli, questo è per te.

I pin ricetta aumentano l’entusiasmo per i pinner. Sotto un’immagine accattivante mostreranno ingredienti, tempi di cottura e porzioni.

Al posto del pulsante “Visita” presente sui Pin del prodotto, questi pin presentano un pulsante Fai click” per indirizzare gli utenti al tuo sito web.

Usa i Pin per ricette se vuoi diversificare i tuoi contenuti. Ti aiuteranno a ispirare il tuo pubblico e mostreranno esattamente come utilizzare i tuoi prodotti.

Pin articolo

Questi sono ottimi pin da utilizzare per promuovere il blog del tuo brand. Potresti anche usarli per mostrare tutti gli articoli in cui la tua attività è stata descritta.

I pin articolo visualizzeranno l’intestazione, la descrizione e l’autore di un articolo. Pinterest è un po’ divertente per quello che considerano un articolo, però.

Se i tuoi post sul blog sono più simili a listini o li riempi d’immagini, i pin dell’articolo non funzioneranno per i tuoi contenuti.

Pin dell’app

Adatti solo per utenti iOS, questi pin sfruttano l’enorme pubblico di soli cellulari di Pinterest.

I pin app consentono agli utenti di installare l’app direttamente sul proprio dispositivo con un solo tocco. È un ottimo strumento da implementare se la tua azienda ha un’app ottimizzata per lo shopping.

Assicurati di non sembrare spammato con i tuoi Pin delle app, però. L’immagine che usi dovrebbe mostrare chiaramente ciò che un Pinner può aspettarsi di scaricare.

esposizione catalogo di pinterest

9. Prendi in considerazione l’utilizzo dei catologhi

Come i RichPin, i cataloghi sono una fonte per i pin prodotto arricchiti con i dati che presenterai sulle tue schede.

Lo strumento cataloghi è stato creato appositamente per i rivenditori di eCommerce che desiderano vendere su Pinterest. Dovrai soddisfare determinati criteri per iniziare a utilizzare i cataloghi.

Se la tua attività è adatta a questo strumento, sarai in grado di caricare l’intera offerta di prodotti su Pinterest. Ciò renderà semplice la trasformazione rapida dei prodotti in pin shoppable.

Se non soddisfi i criteri per i cataloghi, focalizza la tua attenzione sulla creazione di contenuti ottimizzati di alta qualità.

Con l’aggiunta di cataloghi, tuttavia, il tuo account aziendale Pinterest può ora entrare nel mondo degli annunci e dei pin pubblicizzati.

10. Paga per pubblicizzare i pin

Pubblicità a pagamento: tutti lo fanno su piattaforme di vendita.

Con tutta la promozione gratuita che Pinterest può promettere alla tua attività, potresti essere riluttante a pagare qualsiasi cosa.

Se sei impostato per utilizzare i cataloghi, tuttavia, investire in pubblicità sarà una mossa di marketing Pinterest intelligente.

Le pubblicità aiutano i tuoi pin a superare le regole a volte rigide dell’algoritmo di ricerca.

Puoi aumentare le tue possibilità di vendita su Pinterest facendo apparire i tuoi annunci in:

  • Feed domestici dei tuoi utenti target
  • Feed di categoria
  • Risultati della ricerca correlati

Verifica che gli annunci siano disponibili per gli account aziendali nel tuo paese. Pinterest ti mostrerà come impostare un budget per le tue campagne di marketing Pinterest mirate e il contenuto dipende da te.

Negozio Pinterest con funzione look

11. Caratterizza i pin con ‘Shop the Look’

Chiama tutti i rivenditori di moda e arredamento.

I pin Shop the Look sono gli ultimi strumenti Pinterest per farti vendere su Pinterest. Con questi, puoi ispirare gli utenti e costringerli immediatamente ad acquistare.

Supponi di avere una foto di una modella in un vestito. I tuoi clienti potrebbero acquistare il suo vestito, giacca, borsa e scarpe.

Con i pin Shop the Look, puoi etichettare manualmente ogni prodotto con un punto bianco.

Tutto ciò che l’utente deve fare è toccare un punto e verranno visualizzati tutti i dettagli per quel singolo elemento. Possono quindi accedere al tuo negozio online, aggiungere al carrello e completare l’acquisto.

Se i pin di Shop the Look sono disponibili per gli account aziendali nel tuo paese, sei fortunato.

Sono compatibili su tutti i dispositivi che possono accedere a Pinterest online, quindi gli utenti possono fare acquisti a casa o in viaggio.

12. Coinvolgi i Pinners

Dopo aver venduto su Pinterest, assicurati di fare uno sforzo per rimanere in contatto con il tuo pubblico.

Esistono molti modi per mostrare agli utenti Pinterest il lato più umano della tua attività.

Condividi contenuti generati dagli utenti

Questo è un ottimo metodo per aumentare la fiducia e la credibilità del tuo brand.

La ripubblicazione di contenuti generati dagli utenti (UGC) è una strategia popolare utilizzata dalle aziende per interagire con i propri clienti su una piattaforma di social media.

Se ti imbatti in pin in cui le persone che usano Pinterest vengono fotografate mentre indossano o utilizzano i tuoi prodotti, fai spazio sulle schede.

C’è molto di più nel ripubblicare un pin di quanto tu possa pensare. Può:

  • Mostrare la fedeltà del brand agli altri utenti di Pinterest.
  • Aiutare gli altri ad acquistare i tuoi prodotti. Bene, se a qualcun altro piace, forse piacerà anche loro.
  • Rassicurare le persone. Se un essere umano reale utilizza i tuoi prodotti, è molto probabile che la tua attività sia legittima.
insegnante femmina irriconoscibile che insegna yoga a una ragazza che si piega in avanti

Crea tutorial

Sebbene sia una forza di vendita da non sottovalutare, Pinterest è anche una risorsa incredibile per le guide pratiche.

Dalle torte ai vestiti, e ogni nicchia in mezzo, ci sono tutorial per praticamente ogni categoria immaginabile su Pinterest.

Perché non condire le bacheche del tuo brand con alcuni tutorial sui prodotti?

Consentiranno alle persone che utilizzano Pinterest di vedere in che modo gli innovatori dietro i prodotti interagiscono con loro. Pensalo come uno strumento per la condivisione delle conoscenze.

Creando un tutorial passo-passo, hai anche la possibilità d’incorporare una manciata di prodotti aggiuntivi.

Se vuoi dimostrare come applicare una crema per il viso, mostra come iniziare con il siero per gli occhi, ad esempio.

Ottieni il massimo dagli influencer

Questa è una mossa che è stata resa popolare dai siti di social media, come Instagram in particolare.

È emozionante vedere una celebrità o un influencer con i tuoi prodotti. Se ti imbatti in una foto di una persona influente che indossa o usa qualcosa del tuo negozio, capitalizza su di essa.

Se le tue schede hanno un’estetica raffinata, perché non metterne da parte appositamente per mostrare questi momenti?

O invece di caricare foto che potrebbero non sembrare così belle, menziona la persona nelle tue descrizioni. Usa questi come pin pubblicitari per un maggiore impatto.

Vedendo che un prodotto è stato “indossato da” o “amato da” una figura ben nota può fare miracoli per la tua attività.

Come per i contenuti generati dagli utenti, questa mossa può aumentare la fiducia e la credibilità.

Lettere su sfondo bianco che dicono inizia ora

Sei pronto

Questi suggerimenti su come vendere su Pinterest dovrebbero darti le basi di cui hai bisogno per iniziare.

È una piattaforma di vendita aperta a chiunque e non va sottovalutata. Una volta che sai come vendere su Pinterest, puoi rendere questa piattaforma un’estensione chiave della tua attività.

Assicurati di essere coerente con il tuo pinning, ma stai certo che una volta che sei attivo e funzionante, non c’è davvero molto da fare.

Scritto da

Avatar dell'autore

michelazenone

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.