Saldi di Capodanno:

Fino al 69 % di SCONTO

01

:

06

:

15

:

38

Tutti gli argomenti
Approfondimenti Zyro Blog eCommerce Design Elementi essenziali del web Idee imprenditoriali Ispirazione Marketing Suggerimenti piccole imprese

Cos’è un dominio?

Laptop aperto su un tavolo all'esterno

Molti sviluppatori alle prime armi affrontano questa domanda quando iniziano a creare il loro primo sito: cos’è un dominio e perché ne ho bisogno?

I nomi di dominio sono stringhe di caratteri che si collegano a particolari indirizzi IP, il che significa che un nome di dominio è l’indirizzo web digitato nel browser quando si desidera raggiungere un determinato sito web.

Ad esempio, il nome di dominio per Google è google.com e il nome di dominio per Zyro è zyro.com.

Gli indirizzi IP effettivi dei siti web sono complicati da ricordare, dato che sono costituiti da una lunga catena di numeri (ad esempio, un indirizzo IP potrebbe essere 102.44.754.1). Il sistema dei nomi di dominio, o DNS in breve, esiste per rendere qualsiasi nome di dominio internet facile da ricordare e i siti più facili da accedere.

Come funzionano i nomi di dominio?

Quando inserisci un nome di dominio valido nel tuo browser web, il tuo browser controlla effettivamente con i server DNS se il nome di dominio è associato a particolari server di nomi.

Questi server fanno parte dell’intero sistema dei nomi di dominio e vengono utilizzati per organizzare e instradare il traffico su internet in modo efficiente.

I server dei nomi sono generalmente gestiti dal tuo servizio di hosting. Ad esempio, le informazioni sul server dei nomi di Zyro hanno questo aspetto:

dns1.zyro.com
dns2.zyro.com

Una volta che i server dei nomi identificano il nome di dominio associato all’indirizzo IP corretto, informano i server DNS che il dominio è stato abbinato a un indirizzo IP corretto.

Successivamente, i server dei nomi iniziano a recuperare le singole pagine web e tutto il contenuto del tuo sito, per inviarlo al browser web cercando di raggiungere il particolare nome di dominio.

Senza un nome di dominio, le persone dovrebbero inserire l’indirizzo IP del tuo sito ogni volta che vorrebbero entrare nel tuo sito web. Dato che l’indirizzo IP è difficile da ricordare correttamente, il mancato utilizzo dei nomi di dominio rende il tuo sito insicuro e di difficile accesso.

Tipi di nomi di dominio ed esempi

Tutti i nomi di dominio sono di proprietà di The Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN in breve) e noleggiati da vari registrar di nomi di dominio che operano sotto l’accreditamento dell’ICANN.

La parte http:// o https:// dell’indirizzo del tuo sito web è indicata come protocollo internet (HTTP sta per protocollo di trasferimento ipertestuale). Questo protocollo applicativo consente la comunicazione online di tutti i dati. Il protocollo HTTP standard è gratuito ma non è protetto, il che significa che un sito che opera su un HTTP standard è più vulnerabile agli attacchi dannosi e agli hacker.

Ogni volta che acquisti un certificato SSL, puoi utilizzare il protocollo HTTP protetto e puoi anche visualizzare con orgoglio il lucchetto verde nella barra degli indirizzi del browser.

I registrar di domini gestiscono e affittano la maggior parte dei nomi di dominio. Ma ci sono molti diversi tipi di nomi di dominio tra cui scegliere, così come le estensioni dei nomi di dominio.

Domini di primo livello (TLD)

I nomi di dominio di primo livello (o TLD in breve) sono le estensioni di nomi di dominio generiche che compaiono dopo il nome di dominio effettivo.

Probabilmente hai familiarità con TLD come .com, .org., .gov e .net. Questi sono indicati come TLD generici o gTLD. Probabilmente hai anche sentito parlare di domini specifici per paese, come .us., .co.uk. e .au. Questi tipi di TLD sono indicati come domini di primo livello del codice paese o ccTLD.

I proprietari di nomi di dominio possono scegliere liberamente tra i diversi TLD per il proprio nome di dominio, ma alcuni sono spesso utilizzati per scopi particolari. Originariamente, negli anni ’80, l’ICANN aveva 7 diversi TLD generici:

  • .com – Uno dei TLD più popolari, il TLD .com era originariamente destinato all’uso commerciale e aziendale. È ancora ampiamente utilizzato oggi.
  • .org – Il dominio di primo livello .org è stato creato per le organizzazioni senza scopo di lucro ed è ancora ampiamente utilizzato per scopi di beneficenza.
  • .net – Abbreviazione di network, questo dominio di primo livello era originariamente rivolto a domini che ospitavano reti.
  • .gov – Devi lavorare per il governo degli Stati Uniti per trarre vantaggio dall’utilizzo di questo TLD
  • .int – Questo TLD è fino a oggi limitato alle organizzazioni approvate da un trattato tra due o più nazioni.
  • .edu – Non è difficile indovinare lo scopo originale di questo nome di dominio di primo livello: abbreviazione di Education, questo TLD era rivolto alle istituzioni educative.
  • .mil – Questo TLD è disponibile solo per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Domini di secondo livello

Non dovresti confondere i domini di secondo livello con i sottodomini.

I domini di secondo livello sono essenzialmente ciò che viene dopo il protocollo (la parte https:// del tuo URL) e prima del TLD (la parte .com o .org dell’indirizzo del tuo sito web).

Fondamentalmente, è il nome di dominio di tua scelta.

Ad esempio, in https://zyro.com, “https://” è il protocollo, “zyro” è il nome di dominio o il dominio di secondo livello e “.com” è il TLD. Un server web avrà bisogno di tutte e tre le parti per comunicare correttamente con un host di dominio e consentire a un browser web di accedere al tuo sito web.

Sottodomini

I sottodomini sono nomi di dominio che esistono sotto un dominio padre.

Dopo aver registrato un nome di dominio personalizzato, puoi creare sottodomini per il tuo dominio. I sottodomini sono generalmente più lunghi di un nome di dominio standard e sono più spesso utilizzati per entità più piccole che esistono sotto una società, un brand o un’azienda più grande.

Ad esempio, un’azienda potrebbe avere un blog o un negozio online collegato al proprio sito web principale, che potrebbe esistere in un sottodominio (come blog.tuodominio.com o negozio.tuodominio.com).

Zyro ti consente anche di pubblicare il tuo sito con un sottodominio se non desideri eseguire tu stesso il processo di registrazione del dominio. Quando pubblichi un sito web con un sottodominio, è possibile accedervi tramite un nome di dominio che legge tuositoweb.sitozyro.com, anziché solo tuositoweb.com.

Qual è la differenza tra hosting e nome di dominio?

A causa dell’infrastruttura internet, l’hosting web è il processo complessivo di prenotazione di una certa quantità di spazio sul server web di un provider di servizi di hosting per il tuo sito web.

Potresti pensare al tuo web hosting come al condominio in cui vive il tuo sito web.

Un nome di dominio è essenzialmente l’indirizzo che condividi con chiunque voglia venire a visitare il tuo sito.

Il motivo per cui l’hosting web e i nomi di dominio si confondono facilmente tra loro è perché sono interconnessi quando si tratta di avere una presenza online.

Sebbene tu possa avere un web hosting senza un nome di dominio o un nome di dominio senza un piano di hosting, hai bisogno di entrambi per pubblicare il tuo sito web e renderlo disponibile per le persone da visitare.

A causa di questa interconnessione, la maggior parte delle società di web hosting vendono nomi di dominio e sono in realtà registri di domini registrati. Dopotutto, è più conveniente per l’utente gestire i propri nomi di dominio e web hosting da un’unica posizione.

Come funziona la registrazione del nome a dominio?

A rigor di termini, i proprietari di domini in realtà non possiedono il dominio che acquistano da un registrar di domini.

In effetti, acquisti solo il diritto di utilizzare il nome di dominio esclusivamente per il tuo sito web. Quindi, in sostanza, stai effettivamente registrando e assumendo il tuo nome di dominio, piuttosto che acquistarlo e possederlo come faresti con un brand registrato.

La maggior parte delle persone usa i registri di nomi di dominio che vendono nomi di dominio per ottenerne uno.

La maggior parte degli host di dominio deve essere accreditata ICANN per essere in primo luogo registrar di domini pienamente qualificati, quindi cerca una menzione di tale accreditamento.

Vuoi anche essere in grado di verificare quali nomi di dominio sono effettivamente disponibili prima di acquistarne uno, quindi non optare per un provider che vende nomi di dominio senza farti sapere se un particolare TLD o il nome di dominio stesso è disponibile o meno.

Dopo aver utilizzato un generatore di nomi di dominio per verificare quali domini e TLD sono disponibili per te, il passaggio successivo consiste nel pagare la quota annuale e comunicare all’host del dominio alcune informazioni personali di base su di te.

Di solito, devi comunicare all’host del dominio la tua posizione fisica e il tuo indirizzo fisico, oltre a fornire loro un numero di telefono personale e il tuo nome.

Questi dettagli sono archiviati nel database WHOIS e il tuo account, insieme a tutti gli utenti, sarà disponibile pubblicamente.

Un registrar di domini di prim’ordine dovrebbe anche darti la possibilità di nascondere le tue informazioni personali da questo database con un costo aggiuntivo, spesso indicato come tassa di protezione della privacy.

Ti starai chiedendo se esiste un modo per ottenere un nome di dominio gratuitamente. Sebbene ciò sia possibile, non lo consigliamo. Potresti incorrere in molti problemi con il tuo sito o con i risultati di ricerca di Google se registri un nome di dominio gratuitamente da un registrar che nel migliore dei casi sembra sospetto.

Ma la maggior parte delle società di web hosting e dei costruttori di siti web offre domini come parte dei loro abbonamenti o piani.

Ad esempio, con Zyro, puoi ottenere la registrazione gratuita del dominio scegliendo qualsiasi piano annuale del sito web. Puoi scegliere tra i seguenti TLD: .tech, .online, .site, .store, .space, .website, .pw, .icu, .shop, .club e devi semplicemente metterti in contatto con il team per il successo del cliente dopo aver acquistato un piano annuale del sito per convalidare la registrazione del nuovo dominio.

Quindi cos’è un dominio?

Definizione dominio breve: un nome di dominio è l’indirizzo del tuo sito. È la chiave per consentire ai visitatori e ai potenziali clienti di trovare facilmente il tuo sito online. Senza uno, dovresti ricordare una lunga stringa di numeri nell’indirizzo IP del tuo sito web per accedervi, il che è scomodo, soggetto a errori e dispendioso in termini di tempo, per non dire altro.

La maggior parte dei nomi di dominio viene registrata tramite un registrar di domini accreditato, che spesso offre anche servizi di hosting.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

Sei pronto a creare il tuo sito web?