Solo per un Periodo Limitato - Risparmia fino al 69 %

05

Giorni

:

17

Ore

:

27

Minuti

:

50

Secondi

Zyro blog

Tutti gli argomenti
Blog eCommerce Design Elementi essenziali del web Idee imprenditoriali Ispirazione Marketing Suggerimenti piccole imprese

Qual è la Differenza tra Blog e Sito Web?

Laptop su un tavolo di legno con notepad e caffè

Se hai un sito web aziendale, potresti chiederti se devi avere anche un blog.

Sicuramente hai sentito parlare di WordPress, ma non sei troppo sicuro che la piattaforma di blogging sia la cosa giusta per te.

Dopotutto, non è così netta quale sia la reale differenza tra blog e sito web.

È tempo di rispondere una volta per tutte all’annosa domanda e di aiutarti a decidere se hai bisogno di un blog, di un sito web o di entrambi.

Cos’è un blog?

Esempio blog di Zyro

Per dirla semplicemente, un blog è un tipo di sito web in cui il contenuto è solitamente organizzato in ordine cronologico inverso.

Il più delle volte, la maggior parte del contenuto di un blog si presenta sotto forma di singoli post di blog, con il post più recente visualizzato nella parte superiore della pagina.

I blog vengono spesso aggiornati regolarmente, il che li rende di natura dinamica, rispetto ai tradizionali siti web statici.

A metà degli anni ’90, i blog fungevano da diari online e spesso accompagnavano i siti web personali delle persone. I post del blog includevano spesso aggiornamenti sulla vita e sui pensieri personali degli autori, pensati per essere condivisi con un piccolo pubblico di amici e familiari.

Fatto divertente: la parola “blog” era originariamente l’abbreviazione di “web log”, comunemente usata alla fine degli anni ’90. Nel 1999 furono lanciate le prime piattaforme di blogging adeguate, incluso Blogger, rendendo facile per chiunque avviare un blog.

Ma è stato il lancio della piattaforma di blogging WordPress nel 2003 che ha davvero cambiato l’intero panorama dei blog: grazie alla natura open source di questo sistema di gestione dei contenuti, gli utenti potevano personalizzare completamente i propri blog.

Esempi di blog popolari

Potresti non rendertene conto, ma molti dei siti web più popolari sul world wide web sono nati come blog e potrebbero ancora essere considerati tecnicamente come tali.

Landing page di Huffington post

Huffington Post è nato da un’idea di Ariana Huffington e ora ha oltre 110 milioni di visitatori mensili.

Landing page di Business Insider

Business Insider è nato nel 2007 come blog di notizie e analisi e da allora è diventato un enorme business, con il sito web che attira oltre 25 milioni di visitatori ogni mese.

Landing page di Mashable

Mashable, il sito web di tecnologia e intrattenimento è iniziato come blog WordPress nel 2005 con un solo scrittore, il fondatore Pete Cashmore. Ora il sito ha oltre 24 milioni di visitatori mensili.

Diversi tipi di blog

Mentre alcuni siti sono nati come blog e da allora sono cresciuti in attività multimilionarie, ci sono ancora molti tipi diversi di blog là fuori.

Per molte aziende, un blog aziendale rappresenta un luogo ideale per condividere informazioni più approfondite sui prodotti e sui servizi dell’azienda.

I blog aziendali sono anche piattaforme eccellenti per condividere le competenze in un determinato campo, il che li rende strumenti meravigliosi per consolidare lo stato di un individuo o di un’azienda come leader di pensiero.

Molte persone basano il loro blog su una particolare nicchia o tema: pensa alla moda, allo sport, al cibo e ai viaggi.

Suggerimento 💡 – Cerchi ispirazione per un blog? Abbiamo selezionato i nostri blog preferiti per far fluire la tua creatività.

Cos’è un sito web?

Landing page di Zyro

Un sito web è una raccolta di singole pagine web che esistono tutte sotto un nome di dominio (come www.zyro.com). La maggior parte dei contenuti online esiste su vari tipi di siti web.

Fondamentalmente, quando inserisci un indirizzo web nella barra degli indirizzi del tuo browser web, finirai su un sito web.

Tutti i siti web da Google a Facebook e la BBC sono siti web. Hanno tutti i propri domini (www.google.com, www.facebook.com e www.bbc.com), hanno varie landing page con contenuti diversi.

Diversi tipi di siti web

Se hai passato del tempo a navigare su internet, sai che ci sono quasi un numero infinito di diversi tipi di siti web là fuori.

Sebbene ci siano alcune qualità distinte su ciò che rende un ottimo sito web condiviso tra i migliori siti, molto spesso i siti web sono classificati in base al loro scopo:

  • I siti web aziendali forniscono informazioni su un’azienda, i suoi prodotti e servizi
  • I siti di e-commerce consentono di vendere prodotti e riscuotere pagamenti online
  • I blog trattano in dettaglio vari argomenti, con il contenuto spesso visualizzato in ordine cronologico inverso
  • I siti web di notizie mirano a portare le notizie più aggiornate alle masse
  • I siti web di portfolio online mostrano il portfolio professionale di un individuo (o di un’azienda)
  • I siti web didattici offrono corsi e altro materiale didattico per gli utenti di internet
  • I portali web e le intranet sono siti protetti da password destinati solo a un determinato gruppo di utenti
  • I siti web di intrattenimento raccolgono notizie, pettegolezzi e altre informazioni divertenti per il loro pubblico
  • I forum online sono semplici siti web basati su messaggi per comunità online
  • I siti web senza scopo di lucro sostengono cause di beneficenza e spesso raccolgono donazioni dagli utenti
  • I wiki sono enciclopedie online basate su vari argomenti e fenomeni culturali
  • I siti web di offerte di lavoro raccolgono e pubblicano informazioni sulle offerte di lavoro disponibili

Sebbene diversi siti web possano differire notevolmente nel loro design, condividono comunque un obiettivo più ampio: la maggior parte dei siti mira a fornire informazioni ai propri visitatori o pubblico.

Allora qual è la differenza tra blog e sito?

Vecchia macchina da scrivere con un foglio con scritto "to blog... or not to blog"

La principale differenza tra blog e sito web è legata al modo in cui visualizzano i propri contenuti.

La maggior parte dei siti web aziendali sono statici: una volta che il sito web è stato creato e lanciato, il contenuto non viene aggiornato troppo frequentemente.

Un sito web aziendale, ad esempio, ha più comunemente un numero fisso di landing page (di solito una homepage, una pagina di contatto e una o due pagine che descrivono in dettaglio i suoi prodotti e servizi). Una volta creato il contenuto, non è necessario toccarlo a meno che l’azienda non cambi indirizzo o inizi a vendere nuovi prodotti.

I blog, invece, sono pensati per essere dinamici e costantemente aggiornati con nuovi contenuti. Un blog può essere parte di un sito web o un sito autonomo a sé stante. Ciò significa che la principale differenza tra blog e sito è principalmente correlata al fatto che il sito sia principalmente statico o di natura più dinamica.

Il contenuto del blog più recente viene spesso visualizzato nella parte superiore della homepage di un blog, consentendo alle persone di notare facilmente quando sono stati aggiunti nuovi post.

Le piattaforme di blog consentono inoltre ai blogger di classificare i propri contenuti, rendendo più facile per le persone spostarsi tra i diversi tipi di contenuti.

Ho bisogno di un blog o di un sito?

Donna concentrata che pensa seduta a una scrivania

Dipende da te: hai intenzione di creare contenuti regolarmente e di coinvolgere molto il tuo pubblico? O hai bisogno di uno spazio su internet per condividere la storia della tua azienda e le informazioni di contatto, richiedendo solo una buona homepage?

Grazie alla tecnologia moderna, non devi scegliere tra blog o sito web. Puoi utilizzare sistemi di gestione dei contenuti come WordPress e costruttori di siti web come Zyro per avviare un sito che abbia anche un blog.

Ma prima di andare avanti, fermati e pensa a ciò che vuoi ottenere con il tuo sito web in generale.

Hai le risorse per aggiornare frequentemente il tuo blog con nuovi contenuti e magari investire un po’ di tempo per capire come funziona l’ottimizzazione per i motori di ricerca?

Quindi dovresti invece considerare la creazione di un blog o come parte del tuo sito web.

O vuoi solo creare una bella homepage una volta e poi non preoccuparti più del tuo sito?

In tal caso, è più sicuro creare un sito web senza un blog. La buona notizia è che se dovessi cambiare idea, è facile aggiungere una sezione blog al tuo sito web esistente.

È normale che le aziende utilizzino un sito web statico per elementi come la landing page principale, le informazioni di contatto, i servizi e i prodotti disponibili e utilizzino un sottodominio per il proprio blog.

Quali sono i benefici di avere un sito web?

Per molte persone, gestire un blog è un modo per condividere i propri pensieri e le proprie idee con il mondo.

La maggior parte delle persone comuni non avvia un blog con l’intenzione di fare soldi o addirittura di essere ascoltata dalle masse, ma può essere un ottimo modo per condividere ciò che sta accadendo nella tua vita con parenti e amici che vivono altrove.

Aziende e brand, invece, di solito si avvicinano a un blog con un atteggiamento più strategico. Gli articoli del blog sono un ottimo modo per educare i visitatori sui prodotti e sui servizi del brand, condividere notizie e ispirare in generale.

I vantaggi del blog includono cose come:

  • Avere un luogo dedicato per condividere i tuoi pensieri e le tue idee con le persone su internet
  • Essere in grado di mostrare la tua creatività, abilità e altri talenti dalla scrittura al web design
  • Essere in grado di ottenere il riconoscimento come leader di pensiero da altre persone nel tuo campo
  • Incontrare persone che condividono i tuoi interessi e le tue convinzioni
  • Monetizzazione sotto forma di link di affiliazione, recensioni di prodotti e banner pubblicitari
  • Traffico web organico gratuito dai motori di ricerca (se stai prestando attenzione alla SEO del tuo blog)

Ricorda solo che gestire un blog richiede tempo e fatica: i blog di maggior successo pubblicano nuovi contenuti settimanalmente o anche quotidianamente.

Costi di creazione di un blog vs sito web

Salvadanaio a maialino con delle monete intorno su uno sfondo bianco

Prima di avviare un blog o un sito web, è importante assicurarsi di sapere quanto costa avere un sito in primo luogo.

Programmare il tuo sito web è naturalmente il modo più economico per aggirare il problema dei costi, ma anche se utilizzi WordPress per gestire il tuo blog o sito web, devi comunque considerare l’hosting web, il dominio e altri costi aggiuntivi.

Se non sai come programmare, hai due opzioni: pagare qualcuno che lo faccia per te o utilizzare un costruttore di siti web per fare il lavoro pesante.

E credici, i costruttori di siti web rendono l’intero lavoro di creazione del tuo blog o sito web veloce, semplice e facile.

Ad esempio, con Zyro, pagheresti un costo mensile fisso di 2,90€ per il piano Unleashed e otterresti:

  • Larghezza di banda illimitata
  • Archiviazione illimitata
  • Web hosting
  • Uso illimitato del costruttore di siti web e degli strumenti AI
  • Accesso alle integrazioni di marketing
  • Dominio gratuito quando ti iscrivi per l’abbonamento annuale

La parte migliore è che puoi utilizzare Zyro sia per un blog che per un sito web, il che significa che non c’è praticamente alcuna differenza di costo.

Guadagnare con un blog e un sito web

Esistono molti modi per guadagnare con blog o sito web. Ecco alcune delle nostre strategie di monetizzazione preferite da provare:

Annunci display

Esempio annuncio display Apple
Fonte: Apple

L’esecuzione di banner pubblicitari sul tuo sito web è uno dei modi più popolari per guadagnare con il tuo blog o il tuo sito web.

La maggior parte delle persone utilizza Google AdSense, un programma pubblicitario che ti paga ogni volta che un visitatore fa click su un annuncio sul tuo blog e sito web.

Sebbene il prezzo per click possa essere difficile da stimare in anticipo (dat che dipende dalla categoria dell’annuncio e dal traffico mensile del tuo sito web), gli annunci display sono un ottimo modo per guadagnare un reddito passivo dal tuo sito o blog in background.

Puoi anche contattare tu stesso un’azienda per negoziare le tue offerte di annunci display.

Affiliate marketing

Landing page di affiliate marketing di Zyro

Il marketing di affiliazione è particolarmente popolare tra la comunità dei blog e per una buona ragione: fondamentalmente raccomandi prodotti e servizi che ti piacciono e ricevi una commissione per ogni vendita che ti può essere attribuita.

La maggior parte delle campagne di marketing di affiliazione viene tracciata utilizzando link di affiliazione univoci che vengono inseriti nei post e negli articoli del blog: ad esempio, potresti scrivere un blog sul campeggio e confrontare i migliori zaini da trekking della stagione.

Alcune delle più grandi reti di marketing di affiliazione là fuori includono Amazon ed eBay, il che significa che puoi scegliere tra molti prodotti e nicchie diverse per soddisfare il tuo blog, sito web o presenza sui social media.

Iscrizioni e abbonamenti

Landing page di Patreon

Se hai una base dedicata di fan o puoi offrire contenuti “a più livelli” sul tuo blog o sito web, potresti prendere in considerazione la creazione di contenuti riservati ai membri.

Puoi condividere gli articoli e le istruzioni più approfondite con coloro che hanno un abbonamento e creare versioni di post di blog più brevi e meno dettagliate. Oppure potresti iscriverti a piattaforme di crowdfunding come Patreon.

Un avvertimento, però: questa strategia di monetizzazione non ti farà guadagnare molti soldi a meno che tu non abbia un pubblico esistente (dai social media, ad esempio) disposto a pagare per contenuti premium.

Vendita di prodotti digitali

Landing page di Rakuten Kobo per eBook

Se sei creativo o hai conoscenze speciali in un campo particolare, potresti considerare di vendere prodotti digitali e corsi online sul tuo sito web.

Potresti creare eBook e design digitali che possono essere stampati su magliette e tazze. Oppure puoi creare e vendere template di siti web, immagini di stock e loghi sul tuo sito.

Cerca ispirazione su altri siti web e blog nella tua nicchia e copia con orgoglio, senza essere un emulatore palesemente ovviamente.

Creazione di un sito e-commerce

Landing page del negozio Tobi

Se hai una vera passione per gli affari, considera di creare il tuo negozio online insieme al tuo blog o sito web e guadagna.

Scopri se vuoi effettuare il dropshipping o mantenere il tuo inventario, impostare la tua vetrina e configurare la spedizione e le tasse.

I piani di Zyro eCommerce partono da 7,90€ al mese, il che significa che l’aggiornamento difficilmente farà andare in bancarotta se decidi di provare a vendere online.

Un sito web, un blog o entrambi? È una tua scelta

Il dibattito “blog vs sito web” è fortunatamente un argomento che ora possiamo scartare per sempre.

Dato che un blog è un tipo di sito web, tecnicamente tutti i blogger avviano un sito web quando creano il proprio blog.

L’unica differenza principale, quando si tratta dell’argomento “blog vs sito web”, è che i blog di solito hanno contenuti più dinamici rispetto a un tradizionale sito web portfolio.

Niente dice che non possa avere un sito web che ha anche una sezione blog – infatti, molti blog di successo hanno altre pagine sul loro sito che le persone possono visitare.

Dato che le principali piattaforme di blog come Zyro e WordPress consentono alle persone di personalizzare facilmente i propri siti web dall’alto verso il basso, è facile avviare un blog, un sito o entrambi.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.