Saldi PRIMAVERA FINO AL 80 % DI SCONTO

+ Dominio GRATUITO per piani annuali

L'affare termina tra:

04 :

00 :

30 :

23

Ecommerce Marketing: 20 Consigli per Vendere di Più

20 suggerimenti di ecommerce marketing

Hai lavorato duramente per costruire la tua attività e hai finalmente lanciato il tuo negozio online. Hai anche effettuato le tue prime vendite, che non dimenticherai mai.

Ora, come ti sentiresti se alcuni dei tuoi clienti tornassero sul tuo sito di e-commerce? O se ricevessi un numero costante di ordini ogni mese?

Non è sufficiente lanciare la tua attività di ecommerce, incrociare le dita e sperare per il meglio. Il marketing è una parte essenziale per attirare più potenziali clienti e ridimensionare la tua attività.

Certo, mettere insieme una strategia di ecommerce marketing può essere complicato, soprattutto se sei un principiante.

Ma siamo qui per farti conoscere le best practice e i suggerimenti di marketing che puoi utilizzare per far crescere la tua base di clienti.

Cos’è l’ecommerce marketing?

Se avessi un tuo negozio fisico, potresti stare all’angolo di una strada e distribuire buoni sconto ai passanti per incoraggiarli a visitarlo.

Oppure potresti prendere in affitto un cartellone locale, parliamo di vecchia scuola.

Anche se non puoi farlo esattamente nel mondo dello shopping online, ci sono molti modi per sfruttare la potenza di internet e lavorare a favore della tua attività di ecommerce.

Ecommerce marketing indica semplicemente tutti i diversi modi in cui puoi promuovere il tuo sito web di e-commerce online. L’obiettivo dell’e-commerce di marketing è convincere più persone a visitare il tuo negozio e ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

Vari strumenti di ecommerce marketing messi insieme costituiranno la tua strategia o il tuo piano. Potrai quindi eseguire la tua strategia eseguendo campagne su vari canali di marketing.

L’esecuzione di campagne di marketing online presenta alcuni importanti vantaggi rispetto alla pubblicità tradizionale (offline):

  • È veloce. Se vuoi inserire un annuncio su un giornale, di solito devi aspettare che il giornale venga stampato e pubblicato. Solo allora ti faresti un’idea se qualcuno utilizzi la tua offerta. L’intero processo potrebbe richiedere settimane. Nel frattempo, puoi vedere i risultati del marketing del negozio online quasi istantaneamente. Ad esempio, se cronometri bene il tuo annuncio Instagram, potresti vedere un picco di nuovi ordini in tempo reale.
  • È ricco di dati. Quando pubblichi un annuncio su un canale radio, è difficile acquisire dati analitici utili sul successo del tuo annuncio. Con una strategia di ecommerce marketing ben eseguita, tuttavia, saprai esattamente quali gruppi di età hanno interagito maggiormente con il tuo annuncio, chi ha cliccato sul link al tuo negozio e chi ha effettuato un acquisto.
  • È personale. Quando prenoti uno spazio pubblicitario in una rivista, hai una vaga idea di chi siano le persone che leggono la rivista e di come sono. Ma è ancora molto meno personale che mandare un’email personalizzata a qualcuno che ha controllato un particolare paio di scarpe e fargli sapere che la sua taglia è tornata disponibile.
Due amici che bevono una soda

Come pubblicizzare il tuo sito eCommerce

Esistono quasi tanti modi diversi per commercializzare il tuo sito di e-commerce quanti sono i siti web online.

Tuttavia, ci sono alcune best practice a cui dovrebbe attenersi ogni strategia di ecommerce marketing. Quando cerchi di far crescere il tuo negozio online, esegui campagne che siano:

  • Valutate facilmente. Assicurati che le tue attività pubblicitarie possano essere monitorate e valutate facilmente. Ad esempio, se stai creando contenuti, devi valutare il rendimento delle tue parole chiave e dove compaiono nei motori di ricerca.
  • Mirate. Nel marketing digitale, rivolgersi alle persone giuste ti fa risparmiare tempo e denaro. Inoltre, rende le tue campagne più efficaci sin dall’inizio. Se la maggior parte dei tuoi potenziali clienti ti trova attraverso gli annunci di Facebook, le tue campagne sui social media non guadagneranno molto slancio. Inoltre, evita le strategie di marketing “taglia unica”.
  • Visivamente belle. L’eCommerce è un’attività altamente visiva e la fotografia di prodotto può creare o distruggere una vendita. Le persone hanno bisogno di vedere cosa stanno comprando e hanno bisogno di essere sbalordite.
  • Nel budget. Probabilmente vorrai tenere d’occhio anche i costi. In generale, dovresti mirare ad adattare le tue strategie di marketing eCommerce al tuo budget, non il contrario. Ad esempio, acquistare uno spazio pubblicitario su Facebook o Instagram può essere piuttosto costoso. Se non vuoi affrontare i costi iniziali elevati, potrebbe valere la pena esaminare un contenuto o una strategia di email marketing per guadagnare slancio prima.

1. Prendi sul serio l’upselling

Cartello stradale ecommerce

L’upselling avviene ovunque.

Hai mai comprato un pacchetto di cosmetici invece di acquistare solo il gel doccia di cui avevi bisogno, perché l’affare era semplicemente troppo buono per lasciarselo sfuggire? Dopotutto, hai anche una crema idratante e una maschera per gli occhi “gratuitamente”.

Sia che tu stia sovradimensionando un ordine di fast food o scegliendo di acquistare un pacchetto piuttosto che solo un articolo sulla tua lista della spesa, lo scopo dell’upselling è cercare di vendere di più al cliente in un unico ordine.

Nel tuo negozio online, potresti offrire opzioni di aggiornamento al momento del pagamento. Un negozio di informatica ed elettronica potrebbe offrire la possibilità di aggiornare il prodotto selezionato con uno migliore a un prezzo più economico, o aggiungere un’assicurazione, ad esempio.

Il cliente ottiene un piccolo sconto come ricompensa per aver speso più soldi e tu ottieni un po’ di entrate extra in tasca: ora questo è un piano di marketing.

Un altro modo per eseguire l’upselling nell’e-commerce è offrire ai tuoi clienti la ‘spedizione gratuita per offerte superiori a €XX‘. Offri ai tuoi clienti la comodità di rinunciare alle spese di spedizione e sarai in grado di ricevere ordini più grandi.

Consigliato per: tutte le società di e-commerce in tutti i settori.

2. Sfrutta la potenza di YouTube

Registrazione video Youtube: ragazzo con una fotocamera e un microfono

Una persona che mette insieme una corretta campagna di ecommerce marketing dovrebbe pensare a lungo e intensamente alla forma di contenuto più popolare in questo momento: il video.

Un buon piano di marketing dei contenuti video aiuterà la tua attività di ecommerce a dominare Youtube e costruire la consapevolezza del brand.

Perché non sfruttare l’immenso potere di Youtube e registrare le risposte ad alcune delle domande più frequenti dei tuoi clienti? Contenuti video ponderati possono farti ottenere traffico altamente pertinente a un prezzo molto inferiore rispetto ai motori di ricerca a pagamento o alle campagne di social media marketing.

Puoi anche mostrare ai tuoi clienti il ​​dietro le quinte della tua attività di ecommerce. Oppure rendilo divertente e coinvolgi i tuoi clienti nei tuoi contenuti.

Perché non sfidarli a condividere i modi in cui usano il tuo prodotto e premiare l’approccio più creativo?

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio e di consulenza, nonché brand personali.

3. Crea post di Instagram acquistabili

Profilo Instragram su smartphone

Considerata come una delle migliori piattaforme di social media per l’eCommerce, Instagram vanta oltre 500 milioni di utenti attivi. Anche con le nicchie più strette, dovresti essere in grado di trovare persone interessate al tuo negozio online.

Il social media marketing ti consente di parlare al tuo pubblico di destinazione dal punto di vista di un amico. E poiché Instagram è una piattaforma altamente visiva, è uno dei migliori canali di marketing per un negozio di e-commerce: puoi attirare l’attenzione dei consumatori con i tuoi video e foto.

Puoi mettere a frutto il tuo occhio per la fotografia: una delle migliori pratiche è creare un account aziendale. Puoi anche pagare anche per gli spazi pubblicitari, utilizzare gli hashtag giusti, padroneggiare i tempi giusti per pubblicare e non dimenticare di interagire con i tuoi follower.

Ma la vera novità sono i contenuti shoppable, dove i post hanno link diretti alle pagine di tutti i prodotti mostrati nel tuo post. Ad esempio, puoi suggerire diverse combinazioni di prodotti che funzionano bene insieme.

I contenuti acquistabili rendono facile e conveniente per i clienti agire d’impulso.

E non dimenticare: il gioco dell’influencer su Instagram è forte, quindi dovresti essere facilmente in grado di trovare un Instagrammer che potresti pagare per pubblicare post shoppable per tuo conto.

Fare un accordo con una figura online popolare nella tua nicchia potrebbe significare nuovi clienti fedeli e un sacco di ordini: il Santo Graal dell’ecommerce marketing.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, moda, elettronica e B2C.

4. Offri un’esperienza mobile impeccabile

Siti web facili da usare

Oltre la metà degli utenti internet naviga su dispositivi mobile. I risultati di ricerca di Google vengono classificati in base alla qualità dell’esperienza mobile del sito web o del negozio online.

Abbiamo bisogno di aggiungere altro?

L’ottimizzazione del tuo negozio di e-commerce per schermi più piccoli dovrebbe essere una priorità assoluta per tutte le società di e-commerce.

Se un visitatore deve ingrandire e rimpicciolire, o avere a che fare con testo minuscolo o immagini enormi, non rimarrà sul tuo sito web troppo a lungo e certamente non abbastanza a lungo per effettuare un ordine. Non è solo una piacevole esperienza di acquisto.

Non perdere quelle vendite e ottimizza invece il tuo negozio di e-commerce. Meglio ancora, gestisci il tuo negozio online su una piattaforma che lo fa automaticamente per te (ad esempio Zyro).

Consigliato per: ogni attività di ecommerce.

5. Mostra un po’ di affetto a chi ha abbandonato il carrello

Carrello d'acciaio abbandonato

Alla gente piace navigare in un negozio di e-commerce e inserire articoli nel carrello. Chi non lo fa? Ma quando si tratta di acquistare, il 60-80% degli utenti non lo fa.

Forse è la mancanza di tempo, forse il processo di ordinazione è troppo complicato, o forse è il fatto che devono prima creare un account.

Qualunque cosa sia, potresti perdere molte potenziali entrate se ignori gli utenti che hanno abbandonato.

Assicurati di ricordare ai clienti che hanno apprezzato alcuni prodotti nel tuo negozio. E se riuscissi a convincere la metà di loro ad aprire la tua email per finalizzare il loro acquisto?

Otterrai clienti soddisfatti, più vendite per te e una nuova tattica per il tuo piano di ecommerce marketing.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, moda ed elettronica e anche dropshipper.

6. Crea un programma fedeltà

Carta fedeltà Starbucks nel portafoglio

Un altro gioco da ragazzi di marketing è creare un programma di fidelizzazione dei clienti e premiare coloro che fanno regolarmente acquisti nel tuo negozio online.

Puoi addebitare una piccola quota per l’iscrizione ed eseguire campagne e offerte di programmi fedeltà esclusivi rivolti a clienti altamente impegnati.

In alternativa, potresti, ad esempio, iscrivere al tuo programma tutti coloro che hanno effettuato un acquisto e offrire loro una carta regalo per ogni numero di acquisti stabilito.

Questo è solo un esempio e praticamente tutto va bene quando hai un programma fedeltà in esecuzione come parte della tua strategia di ecommerce marketing.

Pensa ai migliori tipi di carte fedeltà e programmi che hai visto in giro e dai il tuo tocco personale. Puoi promuovere il tuo programma fedeltà anche su molti canali di marketing per far sì che il numero massimo di clienti si unisca al divertimento.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, moda e alimentari.

7. Ottieni scalpore tra gli utenti

Tre stelle al neon gialle su sfondo nero

Se non lo stai già facendo, dovresti mettere in evidenza le testimonianze dei clienti nel tuo negozio di e-commerce.

Perché? Perché è il modo migliore per creare fiducia con i tuoi visitatori prima ancora che abbiano aggiunto qualcosa ai loro carrelli.

Le testimonianze sono uno strumento potente da utilizzare nel tuo repertorio di marketing: aiutano a confermare la legittimità e la competenza della tua attività.

Un modo per ottenere le tue prime testimonianze è contattare i clienti dopo che hanno ricevuto i loro ordini e chiedere il loro feedback in tutta sincerità. Puoi anche passare attraverso i motori di ricerca e vedere se si parla del tuo prodotto online.

Prendi sul serio anche il feedback negativo; lavora sugli svantaggi dei tuoi prodotti e servizi.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, moda, B2C e consulenza.

8. Aumenta i risultati organici con un blog

Laptop per l'aggiornamento dei contenuti

Quasi tutte le nicchie possono essere inserite nei blog.

Gestire un blog insieme al tuo negozio è un modo a prova di errore per condividere le tue intuizioni. Dopotutto, sei l’esperto, giusto?

Ad esempio, se gestisci un negozio di articoli sportivi online, puoi scrivere post sul blog su qualsiasi cosa, dalle ultime tendenze di allenamento ai migliori piani di preparazione dei pasti.

Forse puoi anche intervistare altri esperti del settore. In alternativa, concentrati sull’esecuzione di recensioni o guide approfondite su come utilizzare un determinato prodotto.

Il blogging è una delle tattiche di ecommerce marketing che viene molto trascurata. Richiede molto lavoro non solo in termini di pianificazione dei contenuti, ma anche in termini di SEO.

Quando si tratta di motori di ricerca, devi pensare all’intento di ricerca e alle parole chiave. Meglio pensi a entrambe le cose, migliore sarà il posizionamento del tuo blog su Google.

Passa in rassegna i tuoi contenuti e assicurati di utilizzare le parole chiave giuste nei posti giusti. Non dimenticare l’alternative text per tutte le foto dei tuoi prodotti.

E ricorda di controllare che il tuo materiale si legga bene: non è troppo ripetitivo, non usa frasi complesse e scorre anche bene.

Imparare a scrivere sia per gli esseri umani che per le macchine può avere un impatto reale sulle vendite complessive e aumentare davvero i tuoi sforzi di ecommerce marketing.

Consigliato per: consulenza, SaaS e attività di vendita al dettaglio.

9. Rimpicciolisci il tuo elenco di newsletter

Megafono su sfondo arancione

Potrebbe essere uno degli strumenti più vecchi nel kit del marketing digitale, ma l’email marketing rimane una via di marketing stabile e con buone prestazioni per molte aziende.

Se vuoi eseguire bene le campagne di email marketing, avrai bisogno di un numero sufficiente di persone interessate a ricevere tue notizie.

Tuttavia, devi stare attento nel raccogliere i tuoi indirizzi email: più il visitatore o il cliente ha accettato di sentirti in modo trasparente, migliori saranno il tuo tasso di apertura e di click-through.

Fai uno sforzo per presentare la tua newsletter in tutto il tuo negozio e diventa creativo quando cerchi nuovi abbonati.

Sai come quasi tutti i siti web hanno la casella per l’adesione alla loro mailing list in fondo alla loro pagina o anche nel piè di pagina stesso?

Non essere loro. Invece, sperimenta con pop-up e un posizionamento più creativo. Includere un campo di iscrizione alla newsletter in un post del blog può aiutare a ottenere uno o due indirizzi email di qualità per la tua lista email.

La maggior parte delle persone desidera saperne di più sui tuoi prodotti leggendo i contenuti a cui è interessata, non quando sta cercando di capire qual è la tua politica di spedizione.

Per concludere l’affare, offri loro qualcosa a cui non possono resistere. Potrebbe essere un eBook o un template (una guida pratica, un caso di studio o un elenco, ad esempio) o anche una risorsa stampabile scaricabile. Potrebbe anche essere uno sconto del 15% sul prossimo ordine o la spedizione gratuita.

Consigliato per: tutte le attività che pubblicano regolarmente nuovi contenuti.

10. Perfeziona le tue email di marketing

Icona email marketing

Ecco l’affare: sebbene le email siano un ottimo modo per commercializzare la tua attività, devi renderle interessanti o verranno semplicemente sepolte tra altro materiale promozionale.

Se non ottieni le percentuali di apertura o di click che speri, potrebbe esserci qualcosa di sbagliato nelle tue attività di ecommerce marketing.

Esamina il tuo template di email in modo critico e poniti queste domande:

  • Ho un oggetto che attiri l’attenzione?
  • Il mio messaggio complessivo è chiaro e di facile comprensione?
  • Che aspetto hanno i miei template di email sui dispositivi mobile?
  • Il mio “invito all’azione” è abbastanza forte e visibile?
  • In quali orari e giorni della settimana invio le mie email?
  • Le mie email vengono contrassegnate come spam? Se è così, perché?

Controlla la tua lista email di tanto in tanto e controlla le frequenze di rimbalzo. Eliminare un indirizzo email non valido può aumentare la tua reputazione presso i principali provider di posta elettronica.

Consigliato per: assolutamente tutte le attività di ecommerce.

11. Possiedi il feed/negozio di Facebook

Insegna illuminata di Facebook sul muro

Molte diverse strategie di e-commerce di marketing possono essere eseguite su Facebook; è un settore che vale miliardi di dollari.

Puoi aumentare organicamente il tuo seguito pubblicando regolarmente. Ci sono molti diversi tipi di post che puoi fare, inclusi quelli statici, caroselli, sondaggi e così via.

Tuttavia, dovresti pensare all’impegno di tempo, perché devi pubblicare regolarmente contenuti interessanti e freschi.

Puoi anche eseguire campagne pubblicitarie a pagamento o integrare il tuo negozio di e-commerce con Facebook. Un negozio integrato sarà in grado di visualizzare elenchi su Facebook, collegare le persone direttamente al tuo negozio e acquistare senza sforzo.

Eseguire campagne di social media marketing a pagamento è abbastanza facile, ma può essere costoso. Potresti impiegare alcuni mesi per ottenere anche il tuo pubblico di destinazione. Solo gli utenti di social media piuttosto avanzati dovrebbero procedere con esperimenti di annunci a pagamento.

Infine, puoi sempre ottenere altre pagine popolari per dare un grido alla tua attività o al tuo brand. Ovviamente, questo costerà un po’ di soldi alla tua attività di ecommerce, ma in genere ne vale la pena.

I canali di marketing come Facebook sono un ottimo posto per conoscere da vicino i tuoi clienti esistenti e potenziali poiché i social media si basano sull’interazione.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, moda, elettronica e B2C.

12. Diventa interattivo con la tua base di clienti

Icona di una chat dal vivo su un cellulare

Senti l’energia dei tuoi clienti con una chat dal vivo.

Sarai in grado di avere una connessione più diretta con i tuoi clienti se imposti la funzione di Live Chat sul tuo sito web. Rispondi alle loro domande, fai una chiacchierata informale o consigliali sulle taglie.

Metti in chiaro che sei lì per i tuoi clienti e sei felice di rispondere a qualsiasi domanda possano avere. Risolvi problemi, come problemi con la spedizione o prodotti difettosi, che altrimenti potrebbero aggravarsi se lasciati incustoditi.

Sebbene sia utile avere una FAQ scritta per le domande più comuni, niente batte il tocco personale offerto da una funzione di chat dal vivo.

Basta chiedere l’indirizzo email del cliente all’inizio della conversazione in modo che sia tu che il cliente possiate avere una registrazione della conversazione.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, consulenza, elettronica e SaaS.

13. Follow up sugli acquisti

Insegna Hello su uno sfondo grigio

Niente rende l’esperienza di acquisto più personale che ricevere un’email per controllare come sta andando.

Potresti ringraziare il cliente per la sua attività, offrire loro consigli utili su come ottenere il massimo dal suo acquisto, o magari invogliarlo a ordinare di nuovo con un buono per una spedizione gratuita.

Un elenco di email di follow-up è facile da configurare nella maggior parte dei CRM e, a patto di non complicare eccessivamente il messaggio stesso, può funzionare una sorpresa per convincere un cliente a tornare al tuo negozio.

Consigliato per: tutte le attività di ecommerce.

14. Semplifica il flusso degli acquisti

Dune di sabbia liscia al tramonto

Sebbene il modo in cui il tuo negozio di e-commerce è impostato e classificato in un modo che per te ha senso assoluto, potrebbe non averne per gli altri.

Dai uno sguardo critico al tuo percorso utente dal momento in cui i visitatori arrivano nel tuo negozio alla pagina di conferma dell’ordine finale. Elenca tutto ciò che tua madre ti chiederebbe di fare per aiutarla.

Se stai utilizzando una piattaforma tecnologica per alimentare il tuo negozio di e-commerce, puoi utilizzare strumenti di mappatura per verificare dove le persone trascorrono più tempo e a cosa non sono interessate.

Pensa a queste cose:

  • Le landing page incuriosiscono il visitatore a continuare a navigare sul mio sito? O sembrano noiose e poco interessanti?
  • Ci sono troppi passaggi tra il click su Aggiungi al carrello e la pagina di conferma dell’ordine? Questo porta a molti carrelli abbandonati?
  • La mia categorizzazione del prodotto ha senso? Potrei renderla più chiara e semplice?
  • Le pagine dei miei prodotti si concentrano sui suoi vantaggi, piuttosto che sulle sue caratteristiche? È chiaro al visitatore come il mio prodotto risolve il problema di un cliente?

Consigliato per: tutte le attività di ecommerce.

15. Personalizza l’esperienza di acquisto

Vista dall'alto: tre amici che usano un laptop

Uno strumento davvero potente dell’ecommerce marketing è la personalizzazione. La vera bellezza è che puoi avvicinarti e avere un contatto personale con il consumatore, servendo sia le tue esigenze che le sue.

È una bellissima simbiosi.

Se hanno una lista dei desideri per i vestiti delle vacanze estive, puoi inviare loro offerte su misura per la tua nuova collezione di costumi da bagno. In alternativa, suggerisci articoli in base al loro comportamento di acquisto passato.

Puoi anche utilizzare le posizioni e le età dei visitatori per personalizzare i tuoi servizi. Considera l’idea di presentare i prodotti di tendenza nella loro zona o evidenzia ciò che gli altri nella loro fascia d’età stanno acquistando in questo momento.

E non dimenticare di indirizzarli con il loro nome quando invii loro un’email. La gente lo adora.

Consigliato per: vendita al dettaglio, SaaS e aziende di moda.

16. Avvia un podcast

Uomo che registra un podcast con un microfono e le cuffie

Il content marketing non è fatto solo da parole scritte.

Diventa creativo e condividi alcuni approfondimenti dietro le quinte con i tuoi clienti. Crea il tuo podcast e parla degli argomenti caldi nel tuo campo con altri esperti ogni settimana o mese.

I podcast sono anche un’ottima opportunità per raccontare ai tuoi clienti la storia del tuo prodotto/servizio, della tua attività e dei valori che hai alle spalle.

Combina i tuoi podcast con una solida strategia di email marketing o di content marketing e sei sulla corsia di sorpasso verso il successo del content marketing.

Consigliato per: brand personali, SaaS e attività B2B.

17. Esegui un programma di affiliazione

Graffiti a colori Davinci

Può sembrare complicato, ma in realtà non lo è. Il marketing di affiliazione è l’equivalente online del passaparola.

Consenti ad altre persone (i tuoi affiliati) nella tua nicchia di eseguire campagne di email o content marketing. Commercializzano i tuoi prodotti, con collegamenti al tuo negozio online.

Quindi, ad esempio, un blog di giardinaggio potrebbe pubblicare un post sul blog di affiliazione sulle migliori attrezzature da giardinaggio della stagione e includere collegamenti ai tuoi prodotti come parte del post.

Se un visitatore arriva sul tuo sito eCommerce tramite un link di affiliazione, ricompensi gli sforzi di marketing dell’affiliato con una commissione.

Per iniziare, pensa a diverse buone idee per le campagne per il tuo negozio di e-commerce.

Cose diverse funzionano per affiliati diversi. Quindi, comprendere le strategie di e-commerce dei tuoi affiliati ti renderà più facile pianificare le tue campagne di affiliazione.

Mentre un grazioso banner potrebbe andare bene in una campagna email, potresti dover fornire descrizioni o riassunti più approfonditi dei tuoi prodotti a un blogger.

Se vuoi provare il marketing di affiliazione, devi assolutamente capire come impostare e monitorare i tuoi collegamenti. Altrimenti, sconvolgeresti sia te stesso che i tuoi affiliati.

Perché? Perché un’infrastruttura di collegamento mal configurata può influire sui numeri di conversione e sugli importi delle commissioni finali che paghi ai tuoi partner affiliati.

Fai qualche ricerca su come funzionano Facebook pixel e i link di tracciamento e verifica sempre che la tua configurazione funzioni prima di dare il via libera all’affiliato.

Vuoi evitare di trovarti in una situazione in cui il tuo affiliato chiede il pagamento per lead di vendita che non puoi vedere nel tuo sistema di monitoraggio.

Consigliato per: attività SaaS, vendita al dettaglio e B2C.

18. Conosci le tendenze del prodotto

Primo piano di alcune magliette verdi appese

Chi prima arriva meglio alloggia nel mondo del’ecommerce marketing: se sei bravo a prevedere le tendenze, puoi incassare sui prodotti più recenti man mano che emergono.

Essere al top del tuo mercato e delle potenziali nuove tendenze è particolarmente utile quando il tuo mercato non è troppo grande e ne hai una comprensione approfondita.

Se sei un rivenditore di scarpe online, potresti notare che determinati brand o stili stanno iniziando a guadagnare popolarità nel traffico di ricerca e forse nelle riviste e nei blog di moda più popolari. La stagionalità e i periodi festivi possono anche influenzare i mercati più grandi, ma ti consentono di sperimentare nuove tattiche di marketing.

Fare scorta delle scarpe giuste al momento giusto fa risaltare il tuo negozio di e-commerce. E batterai i concorrenti che potrebbero non avere scorte sufficienti o il giusto tipo di prodotti.

Consigliato per: attività di vendita al dettaglio, dropshipping e moda.

19. Ottimizza per i marketplace

Un pacco Amazon sotto l'albero di natale

Sei specializzato in prodotti fatti a mano o in dropshipping e vendi principalmente attraverso marketplace come Amazon ed Etsy?

Se desideri più vendite, dovresti ottimizzare la tua presenza sul mercato. Dedica un po’ di tempo a capire come funziona il sito e quali parole chiave stanno ottenendo il maggior numero di ricerche nel tuo mercato di riferimento.

Una volta che sai cosa stanno cercando le persone, valuta la possibilità di includere queste parole chiave nelle pagine dei tuoi prodotti. Questo aiuta il tuo prodotto a comparire in cima ai risultati di ricerca.

Inoltre, chiedi attivamente recensioni sulla piattaforma poiché i marketplace di solito consentono agli utenti di classificare i risultati della ricerca in base alle recensioni degli utenti.

Consigliato per: Dropshipper e negozi di artigianato.

20. Crea molte connessioni

Decine di fili colorati collegati

Non essere un lupo solitario: avere una rete può aiutare le tue attività di ecommerce marketing.

Considera l’idea di collaborare con i blogger e offri loro la possibilità di scrivere post nel tuo blog. È probabile che restituiranno il favore.

E, se hai una buona reputazione con i tuoi concorrenti, potrebbero persino menzionare il nome del tuo negozio di e-commerce se sanno che il tuo prodotto si adatta meglio alle esigenze del cliente.

Creare un nome per te stesso all’interno della tua rete può portare a una grande visibilità del brand, gratuitamente.

Non dimenticare nemmeno di partecipare a diversi eventi di networking e conferenze nel tuo campo. Imparerai molto sul tuo campo e potrai provare alcuni nuovi suggerimenti di marketing nella tua prossima campagna.

Per non parlare di tutte le persone che la pensano allo stesso modo con cui puoi socializzare e aggiungere alla tua rete professionale.

Consigliato per: Start-up di qualsiasi settore o nicchia.

Metti in pratica le tue tattiche di ecommerce marketing

Come ora sai, una strategia di marketing per l’ecommerce può essere realizzata in molti modi diversi e con budget diversi.

Monitorare regolarmente il tuo negozio online e cercare modi per ottimizzare l’esperienza utente sono le chiavi del successo del tuo brand.

Modifiche apparentemente piccole, come la dimensione di un pulsante di invito all’azione o la semplificazione della struttura del sito, aiutano a rendere le tue offerte più evidenti per il visitatore.

La combinazione di strategie di marketing sulla pagina con una campagna di email marketing, un post sui social media o un post sul blog può avere effetti sorprendenti sulle vendite complessive.

Inoltre, il tuo negozio e il tuo prodotto acquisiranno consapevolezza del brand una volta che la voce sulla tua bellezza sarà diffusa.

Come ha affermato il genio del marketing digitale Neil Patel: “non puoi semplicemente posizionare alcuni pulsanti Acquista sul tuo sito web e aspettarti che i tuoi visitatori acquistino”.

Pensa a come puoi mostrare ai tuoi clienti che il tuo negozio online può aiutarli a risolvere i loro problemi e aggiungere valore alla loro vita quotidiana.

L’obiettivo finale di un piano di ecommerce marketing è aumentare le tue attività di vendita, certo. Ma dovresti sempre eseguire le tue campagne pensando ai tuoi clienti.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.