Nuova Offerta Esclusiva:

Fino al 68% di SCONTO su un Nuovo Sito

05

:

13

:

05

:

18

Tutti gli argomenti
Approfondimenti Zyro Blog eCommerce Design Elementi essenziali del web Idee imprenditoriali Ispirazione Marketing Suggerimenti piccole imprese

Frequenza di Rimbalzo: Cos’è?

Frequenza di rimbalzo

La frequenza di rimbalzo è la percentuale di visitatori che lasciano il tuo sito web senza visitare altre pagine

  • La frequenza di rimbalzo viene calcolata dividendo le sessioni a pagina singola per le visite totali.
  • Secondo RocketFuel, una frequenza di rimbalzo media dovrebbe variare dal 41% al 55%.
  • La metrica della frequenza di rimbalzo di una singola pagina ti dà un’idea della qualità di una determinata pagina e la frequenza di rimbalzo a livello di sito ti aiuterà ad analizzare il tasso di coinvolgimento complessivo sul tuo sito.
  • Maggiore è la frequenza di rimbalzo, meno efficace è il tuo sito nel coinvolgere i visitatori.

Una frequenza di rimbalzo elevata influirà sul tasso di conversione del tuo sito, quindi è molto importante migliorarla.

Il tuo tasso di conversione è il numero di utenti che completano un determinato obiettivo. L’obiettivo potrebbe essere qualsiasi cosa, dal completamento di un acquisto all’iscrizione a un elenco di email.

Ora ti starai chiedendo: qual è una buona frequenza di rimbalzo per il tuo sito web?

Una buona frequenza di rimbalzo dipende dall’obiettivo di una determinata pagina. La frequenza di rimbalzo su una sola pagina sarà diversa da quella su più di una pagina e le pagine di destinazione, ad esempio, hanno spesso frequenze di rimbalzo molto più elevate rispetto ad altri contenuti del sito.

Quindi, non esiste una risposta univoca. Dipende davvero dai tuoi obiettivi e dal pubblico di destinazione, ma una cosa è certa, una frequenza di rimbalzo scadente significa che stai perdendo traffico di alto valore.

Indipendentemente dall’attività in cui ti occupi, la misurazione della frequenza di rimbalzo offre informazioni preziose che ti aiutano a giudicare l’esperienza utente del tuo sito web. Ciò si tradurrà in più conversioni e un migliore coinvolgimento.

Spiegazione delle frequenze di rimbalzo

Le frequenze di rimbalzo, a volte indicate come la frequenza di uscita, sono un dato di fatto della gestione di qualsiasi sito web o sito di e-commerce.

Devi aspettarti che alcuni visitatori rimangano e alcuni se ne vadano, è perfettamente normale che la frequenza di rimbalzo di un sito web sia compresa tra il 40 e il 50%.

Una pagina del blog, un sito one-page o una frequenza di rimbalzo della pagina di destinazione può raggiungere anche il 70%, sebbene questo sia generalmente considerato un numero scarso per la frequenza di rimbalzo di un’altra pagina.

Una cattiva frequenza di rimbalzo su pagine incentrate sulla conversione, come le pagine dei prodotti, è motivo di preoccupazione e migliorare le frequenze di rimbalzo in luoghi come questo può davvero aiutarti a convertire in modo più efficiente.

Scava più a fondo nelle informazioni sul tuo server di Google Analytics per cercare di capire la causa. Il tuo server di Google Analytics può offrire un rapporto approfondito sulle pagine web dell’intero sito oppure puoi guardare le frequenze di rimbalzo per una singola sessione di pagina.

Elevate frequenze di rimbalzo potrebbero essere collegate a fattori del sito web come la velocità del sito o il tempo di caricamento della pagina, ma potrebbero anche essere il risultato di scarse campagne di marketing che promettono all’utente un’esperienza diversa da quella che si trova sul tuo sito (ne parleremo più avanti).

Utilizzo di Google Analytics per monitorare la frequenza di rimbalzo

Esistono diversi strumenti per monitorare la frequenza di rimbalzo. Google Analytics è uno dei servizi più utilizzati per il monitoraggio di tutti i tipi di metriche delle prestazioni del sito.

La frequenza di rimbalzo può essere calcolata come sessioni a pagina singola divise per sessioni totali.

In altre parole, Google Analytics, come tutti i software di monitoraggio della frequenza di rimbalzo, considera tutte le sessioni quando un utente ha visitato una singola pagina. Questo è diviso per tutte le sessioni per ottenere la frequenza di rimbalzo.

Google Analytics che mostra cos'è la frequenza di rimbalzo

Google Analytics ti mostra la frequenza di rimbalzo media delle tue pagine. Questo ti aiuta a vedere quali parti del tuo sito web hanno bisogno di lavoro.

Con Google Analytics puoi vedere chiaramente che alcune parti del tuo sito web, ad esempio la homepage, potrebbero avere una frequenza di rimbalzo bassa. Tuttavia, potresti anche scoprire da Google Analytics che alcune pagine di destinazione non funzionano bene.

Tenendo traccia delle prestazioni del tuo sito su Google Analytics, puoi identificare rapidamente quali pagine hanno una frequenza di rimbalzo elevata e devono essere modificate. Questo ti aiuta a lavorare in modo efficiente.

Motivi per cui la frequenza di rimbalzo potrebbe essere elevata

Ecco alcuni motivi che potrebbero essere responsabili di una frequenza di rimbalzo elevata sul tuo sito web:

  • Esperienza utente scadente: quando i visitatori non riescono facilmente a ottenere esattamente ciò di cui hanno bisogno, se ne vanno e questo aumenta la frequenza di rimbalzo. Sono coinvolti molti fattori, inclusi popup e annunci eccessivi, navigazione complicata e mancanza di pagine importanti come Informazioni e Contatti.
  • Cattiva progettazione del sito web: è spesso il risultato di una navigazione non organizzata, della mancanza di spazio bianco e di una distribuzione non uniforme di elementi di progettazione web come immagini, contenuti e hyperlink sulle pagine del sito. Se i tuoi utenti non trovano il tuo web design accattivante e utile, sono destinati ad andarsene e ad aumentare la frequenza di rimbalzo.
  • Velocità di caricamento lenta: i secondi contano quando si tratta della velocità di caricamento del sito e sono vitali per la frequenza di rimbalzo. Anche un ritardo di 100 millisecondi nel tempo di caricamento può influire sul tasso di conversione del 7%. Le lente velocità del sito web possono anche ridurre un buon numero di utenti.
  • Contenuti scadenti e obsoleti: avere informazioni obsolete sul tuo sito web può essere uno dei motivi per cui i visitatori sono stati respinti da un sito. Ad esempio, i post del blog con parole chiave di destinazione sbagliate, tutorial e persino informazioni di contatto che non sono più valide possono influire sulla frequenza di rimbalzo.
  • Problemi SEO: controlla il meta titolo, il tag del titolo e la meta descrizione. Tutte le singole pagine devono corrispondere all’intento di ricerca. L’intento dell’utente è importante per la frequenza di rimbalzo.
  • Errori tecnici: link interni interrotti, immagini rimpicciolite, tipografia errata, design incoerente e un’esperienza di pagamento poco ottimizzata possono causare un’elevata frequenza di rimbalzo.
  • Sito web non reattivo: con la maggior parte delle persone che navigano in internet da dispositivi mobile, avere un sito reattivo non è mai stato così importante. Se il tuo sito non si adatta bene a tutte le dimensioni dello schermo, avrai una frequenza di rimbalzo maggiore.

Questi elementi sono solo alcuni dei possibili motivi per un’elevata frequenza di rimbalzo. Ecco perché è molto importante tenere traccia del rendimento di tutte le pagine del tuo sito.

6 semplici modi per ridurre la frequenza di rimbalzo

Poiché una frequenza di rimbalzo elevata è un indicatore di problemi sul tuo sito web, esaminiamo le strategie di miglioramento per migliorare le frequenze di rimbalzo del tuo sito web.

1. Implementa potenti pulsanti di invito all’azione

I pulsanti di invito all’azione forti ed efficaci contribuiscono notevolmente ad attirare i visitatori a esplorare altre pagine del tuo sito e a ridurre il tasso di uscita.

Durante la progettazione delle CTA, devi considerare tutto, dalle dimensioni al posizionamento e al colore. I primi tre colori CTA da utilizzare sono rosso, verde, arancione o giallo.

Dovresti anche considerare il posizionamento dei tuoi pulsanti CTA.

In generale, leggiamo dall’alto verso il basso e da sinistra a destra. Posizionare il pulsante di invito all’azione nella parte inferiore o a destra della tua copia si è dimostrato più efficace rispetto ad altri posizionamenti.

La copia del tuo CTA influenza in modo significativo la decisione del tuo utente.

Per ottenere il massimo dalle tue CTA, considera l’utilizzo di parole che inducono all’azione come assicurati, ottieni, unisci o prova invece di parole asciutte come invia e inserisci.

La ricerca mostra che le CTA personalizzate hanno prestazioni migliori del 20% rispetto a un normale pulsante di invito all’azione. Inoltre, anche mostrare come una persona può trarre vantaggio dal fare click sul pulsante aiuterà molto.

Ecco un esempio dalla homepage di Zyro:

Costruttore siti web gratis di Zyro

2. Esegui test A/B

L’analisi del tuo sito web aiuta a identificare i punti deboli che puoi affrontare per ridurre la frequenza di rimbalzo.

Ad esempio, potresti scoprire che alcune delle tue pagine web non funzionano bene. Ora ciò potrebbe essere dovuto a diversi motivi: il materiale, le immagini, la combinazione di colori o il posizionamento CTA su una pagina.

L’esecuzione di test A/B ti aiuterà a creare una pagina di destinazione su misura per la migliore UX. Tuttavia, ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente prima di iniziare.

  • Inizia con un elemento variabile. Sebbene si sia tentati di modificare insieme diversi elementi di una pagina web, è meglio cambiarne solo uno alla volta. In caso contrario, non sarai in grado di prevedere quale cambiamento abbia influenzato le prestazioni.
  • Sii specifico sul risultato finale. Prima ancora di iniziare il test A/B, determina cosa stai cercando di ottenere. Si tratta di conversioni o coinvolgimento degli utenti? Qualunque cosa sia, sii specifico. Non cambierai la frequenza di rimbalzo dell’intero sito con un test A/B, ma potresti migliorare la frequenza di uscita su una pagina specifica.
  • Dividi equamente il gruppo campione. Assicurati di mostrare ogni design di pagina web allo stesso numero di utenti. Potrebbe essere necessario eseguire il test un paio di volte per ottenere risultati conclusivi.

3. Rendi il tuo sito mobile friendly

La maggior parte degli utenti utilizza dispositivi mobile per navigare online. La reattività mobile è un fattore di ranking e devi assicurarti che il tuo sito web sia altamente reattivo. È essenziale che ogni pagina del tuo sito possa servire gli utenti mobile.

Zyro semplifica la creazione di eccezionali siti web ottimizzati per i dispositivi mobile. Ha un costruttore di siti basato sull’intelligenza artificiale che è facile da usare e ha una serie di strumenti utili.

Con Zyro, puoi iniziare con un template di sito web predefinito che è reattivo e SEO-friendly e ridurrà i rimbalzi degli utenti.

Il costruttore di siti web offre anche funzionalità tra cui Logo Maker, AI-Heatmap, Generatore di Slogan e AI-Writer.

4. Garantisci una buona navigazione

L’ultima cosa che vuoi è confondere gli utenti con una navigazione complessa. Alcune cose da tenere a mente durante la progettazione del menu principale sono:

  • Raggruppa contenuti in categorie: durante la progettazione della navigazione, assicurati che contenuti simili siano raggruppati insieme.
  • Post di blog, prodotti, servizi e altri elementi che vanno insieme per argomento.
  • Evita di sovraffollare il menu: evita la tentazione di riempire tutto lo spazio vuoto con link non necessari.
  • Solo perché qualcosa può andare nel menu non significa che dovrebbe.
  • Aggiungi icone quando necessario: le icone aggiungono eleganza e bellezza alla tua navigazione principale in modo sottile.
  • Le sezioni di contatto, i pulsanti dei social media e altri elementi del tuo sito possono trarne vantaggio.
  • Evita di utilizzare menu a discesa con più di due livelli: i menu a discesa con più di due livelli rovineranno l’usabilità e ridurranno l’esperienza utente del tuo sito web.

5. Sbarazzati dei pop-up di spam

I pop-up sono un ottimo modo per aumentare le conversioni, ma non dovresti abusarne.

Se hai davvero bisogno di un pop-up, assicurati che venga attivato al momento opportuno.

Ad esempio, non vuoi sopraffare i tuoi utenti mostrando loro dei popup nel momento in cui visitano la tua pagina di destinazione.

Invece, il pop-up dovrebbe apparire dopo un certo intervallo di tempo. Potresti considerare di impostare un popup con intento di uscita.

6. Crea contenuti di alta qualità

Il contenuto gioca un ruolo importante nel successo generale del tuo sito web.

Prima di tutto, i contenuti di qualità e SEO-friendly ti aiuteranno a posizionarti in alto nei risultati dei motori di ricerca. Più in alto si classifica nei risultati di ricerca, più persone vedranno e visiteranno il tuo sito in primo luogo.

Contenuto del blog di Zyro

Inoltre, i contenuti informativi costringeranno le persone a esplorare il tuo sito web, poiché aiutano a stabilire l’autorità nella tua nicchia. Ciò si tradurrà in una bassa frequenza di rimbalzo e più conversioni.

Quando crei contenuti, assicurati che siano effettivamente corretti, ben scritti e accattivanti. Non plagiare gli altri e rimani pertinente alla tua nicchia.

In questo articolo, hai imparato cos’è la frequenza di rimbalzo e perché è importante.

Una frequenza di rimbalzo elevata è una sfida che ogni imprenditore incontra prima o poi.

Tuttavia, migliorando le prestazioni del tuo sito, puoi facilmente ridurre al minimo il numero di utenti che sono respinti dal tuo sito.

Assicurati che il tuo sito sia reattivo, veloce, intuitivo e ricco di contenuti.

Dovresti continuare a ottimizzarne le prestazioni attraverso test A/B strategici.

Rendi il percorso dell’utente il più semplice possibile e sarai in grado di ridurre al minimo la frequenza di rimbalzo in larga misura.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo sito web?

Scarica la tua guida essenziale per creare un sito web moderno e professionale con Zyro.

Accetto di ricevere comunicazioni di marketing da Zyro. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.

Salva il tuo nome ed email in questo browser.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo sito web?

Scarica la tua guida essenziale per creare un sito web moderno e professionale con Zyro.

Accetto di ricevere comunicazioni di marketing da Zyro. Annulla l'iscrizione in qualsiasi momento.