Solo per un Periodo Limitato - Risparmia fino al 80 %

+ Dominio GRATUITO per 1 anno

L'affare termina tra:

04 :

13 :

10 :

15

Zyro blog

Tutti gli argomenti
Blog eCommerce Design Elementi essenziali del web Idee imprenditoriali Ispirazione Marketing Suggerimenti piccole imprese

Quando Pubblicare sui Social, i Momenti Migliori nel 2021

Persona che tiene un cellulare davanti a un laptop

Alza la mano se hai trovato l’infografica perfetta da pubblicare sui social media, solo per essere completamente ignorata dai tuoi follower?

Se il pensiero ti fa rabbrividire, siamo qui per aiutarti a superarlo.

A meno che le tue foto e le tue didascalie non siano orribili – e ammettiamolo, probabilmente non sei quel tipo di utente dei social media – è probabile che tu sia solo stato sfortunato con i tempi.

In qualità di imprenditore o di un brand, sapere quando pubblicare sui social è sia un’arte che una scienza. Non è qualcosa da sottovalutare.

Abbiamo gli orari di pubblicazione più aggiornati per il 2021, quindi continua a leggere.

In che modo il COVID-19 ha influito sui tempi di pubblicazione?

Gli eventi del 2020 hanno cambiato molte cose, compresi i momenti migliori per postare sui social.

Dato che la maggior parte delle persone nel mondo sono state obbligate a rimanere a casa, i dati esistenti sui tempi di pubblicazione sono diventati improvvisamente privi di significato.

Per seguire le pratiche di social media marketing giuste nel 2021, dovrai adattarti ad alcune nuove abitudini degli utenti.

Dovresti ricordare che:

Molte persone non fanno più i pendolari

In molti paesi, gli uffici sono stati chiusi l’anno scorso e il trasporto pubblico è stato ritenuto non sicuro.

Molte persone che usavano il loro tempo durante il viaggio per scorrere pigramente sui social media ora, beh, probabilmente staranno dormendo mezz’ora in più.

Si stima che il doppio degli impiegati lavorerà da remoto dopo la pandemia. Quindi, se le tue campagne sui social media si basavano sul coinvolgimento con i post al mattino presto nei giorni feriali, è tempo di riflettere.

I social media sono una distrazione più gradita

Anche se l’idea di una disintossicazione digitale sembra allettante per molti, nell’ultimo anno ci siamo rivolti molto di più ai social media.

Senza un posto dove viaggiare e con limiti alla frequenza con cui potevamo vedere gli amici, il tempo sullo schermo è aumentato nel 2020.

Inoltre, con più persone che lavorano da casa, dove i colleghi non possono vedere quanto spesso controlli i tuoi feed di Instagram, il coinvolgimento complessivo sui social network è salito alle stelle.

Tutti vogliono sentirsi bene

Uff, l’anno scorso è stato estenuante. Anche se non siamo andati da nessuna parte, c’era molto da fare.

Se gestisci un’attività, aspettati di tenere più conto di cosa e quando pubblicare sui social. In termini di contenuto, gli utenti vogliono vedere la affidabilità, che si estende ai tempi di pubblicazione.

I brand dovrebbero pensare a ciò che il loro pubblico vuole vedere in correlazione con gli eventi globali. Oltre agli algoritmi di tracciamento, dovresti anche essere al corrente delle notizie.

E i fusi orari?

Prima di leggere la nostra sezione dedicata a ogni grande social network, eliminiamo dall’elenco l’argomento del fuso orario.

A seconda di quanto sia globale il tuo pubblico, dovrai considerare su quale fuso orario dovresti concentrarti quando si tratta di pubblicare contenuti.

Non che tu debba sceglierne solo uno: moltissimi brand e influencer pubblicano lo stesso messaggio diverse volte al giorno. In questo modo, si allineano con ogni fuso orario rilevante per il loro seguito.

Supponiamo che tu abbia clienti sia in Australia che negli Stati Uniti, l’eliminazione graduale dei tuoi contenuti funziona a meraviglia. Altrimenti, scegli il fuso orario più adatto al tuo pubblico di destinazione.

E se stai prendendo di mira un paese grande come gli Stati Uniti o il Brasile, con più fusi orari, scegli quello che copra il maggior numero di persone.

Se vivi in ​​un fuso orario diverso dal tuo pubblico di destinazione principale, non è una cattiva idea provare a pianificare i post.

Il momento migliore per pubblicare su Instagram

Icona Instagram in 3D

Entriamo nel merito, iniziando con l’app preferita di tutti su cui passare il tempo.

Con oltre 1 miliardo di utenti mensili attivi, quasi tutte le aziende hanno un pubblico su questa piattaforma. Ma se vuoi che il nome del tuo brand venga notato, devi trovare il momento migliore per pubblicare su Instagram.

La messa a punto del tuo programma di pubblicazione su Instagram ti aiuterà a sfruttare alcune statistiche utente incredibilmente impressionanti, come queste:

  • Oltre 500 milioni di account Instagram visualizzano o utilizzano la funzione Storie ogni giorno.
  • Inoltre, 800 milioni di utenti seguono i profili aziendali su Instagram.
  • Il coinvolgimento giornaliero degli utenti di Instagram è aumentato del 14% lo scorso anno, con una media di 30 minuti.

Ma ciò non significa che puoi semplicemente pubblicare e andare. Al contrario: Instagram utilizza un algoritmo per mostrare alle persone i post più recenti.

Inoltre, questi post non sono disposti in ordine cronologico sul feed di un utente di Instagram.

Con un’attenzione così forte ai nuovi contenuti, dovrai assicurarti di sfruttare i momenti migliori per pubblicare per i tuoi follower. In generale ecco i momenti migliori per pubblicare su Instagram:

  • Lunedì, martedì e venerdì dalle 10:00 alle 11:00, prima pausa caffè.
  • Martedì alle 14:00, per approfittare di quell’abbiocco post-pranzo.
  • Tra le 9:00 e le 17:00 durante il fine settimana. Che altro c’è da fare in questo momento comunque?

I momenti migliori per pubblicare su Instagram si sono decisamente evoluti nell’ultimo anno. I dati indicano che lo spostamento dell’orario di lavoro delle persone ha qualcosa a che fare con questo.

Il mercoledì era il giorno migliore per postare, mentre il fine settimana è stato un disastro totale.

Inoltre, un brand non può più fare affidamento sul coinvolgimento con i propri post su Instagram oltre l’orario di lavoro d’ufficio. Si è scoperto che scorrere il tuo account Instagram non è una priorità dopo le 6 di sera.

Ulteriori informazioni: Come fare pubblicità su Instagram: una guida completa (2021)

Il momento migliore per pubblicare su Facebook

Icone Facebook in 3D

Potresti pensare perché pubblicare su Facebook con così tante persone che usano Instagram?

Per cominciare, Facebook vanta attualmente circa 2,7 miliardi di utenti mensili attivi, facendo impallidire la popolazione di Instagram.

Fondamentalmente, se gestisci un’attività, di solito troverai clienti qui. Anche se Facebook compie 17 anni quest’anno, ecco perché dovresti comunque pubblicare sul sito:

Facebook utilizza una serie di fattori per determinare quali post le persone vedono nei propri feed di notizie. Proprio come ogni post su Instagram, non si tratta di ordine cronologico.

Il contenuto viene classificato in base a come gli utenti interagiscono con amici, follower e pagine. È persino influenzato dal dispositivo utilizzato dalle persone.

Se vuoi fare colpo, ecco i momenti migliori per pubblicare su Facebook:

  • Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 11:00. Le persone adorano una navigazione a metà mattina.
  • Quasi tutti i giorni della settimana alle 11:00, tranne i fine settimana.
  • Mercoledì alle 13:00 per alcuni contenuti di prima qualità per l’ora di pranzo.

La buona notizia è che i tempi migliori di pubblicazione su Facebook non sono cambiati così tanto da quando il Covid-19 ha colpito. I dati hanno sempre indicato che mercoledì è il giorno migliore per pubblicare in generale.

Tuttavia, sebbene Instagram stia ora vedendo un aumento del coinvolgimento nei fine settimana, è ancora meglio pubblicare su Facebook dal lunedì al venerdì.

Assicurati di pubblicare in modo coerente per mantenere la tua attività visibile nei feed di notizie.

Ulteriori informazioni: Come creare una pagina aziendale su Facebook: una guida completa

Il momento migliore per pubblicare su Twitter

Icona Twitter in 3D

Twitter può essere un ottimo canale di social media per i brand se utilizzato nel modo giusto. Ad esempio, adoriamo il modo in cui la catena di fast food Wendy’s interagisce con i suoi follower sul sito.

Se desideri abbandonare la facciata aziendale e diventare personale su Twitter, non sei solo.

È una delle piattaforme di social media più utilizzate al mondo: 12,8 milioni di italiani hanno un account Twitter. Ecco alcuni altri dati che potrebbero incoraggiarti a pubblicare:

Al giorno d’oggi, è quasi una seconda natura per i clienti rivolgersi a Twitter con le loro lamentele – o lodi – e aspettarsi una risposta rapida.

Ma Twitter non è solo per il servizio clienti. Potresti pubblicare un articolo, un aggiornamento del prodotto o anche una campagna pubblicitaria intelligente e probabilmente garantire il coinvolgimento.

Se vuoi che il tuo pubblico ti noti, ecco il momento migliore per pubblicare su Twitter:

  • Venerdì dalle 7:00 alle 9:00, praticamente prima che tutti si dirigano su Instagram e Facebook.

Twitter è sempre stata la piattaforma per i mattinieri. Prima della pandemia, mercoledì mattina era uno dei momenti migliori per twittare alle masse.

Mentre Instagram dà la priorità ai nuovi post, Twitter offre agli utenti la possibilità di visualizzare i propri feed in ordine di Top Tweet o Ultimi Tweet.

Quindi, se il tuo brand è in grado di pubblicare costantemente su Twitter con contenuti accattivanti, quei post hanno maggiori possibilità di rimanere visibili più a lungo.

Ulteriori informazioni: Come utilizzare Twitter per le aziende: la guida definitiva

Il momento migliore per pubblicare su LinkedIn

Icona LinkedIn in 3D

Con oltre 300 milioni di utenti attivi mensili, LinkedIn è il sito di social media di riferimento per il networking professionale.

E le persone avevano sicuramente bisogno di LinkedIn nel 2020. Molti paesi hanno avuto un picco di disoccupazione: i licenziamenti hanno raggiunto un livello record nel Regno Unito, ad esempio.

Con un pubblico leggermente più specifico rispetto a piattaforme come Instagram, ecco i dati:

  • LinkedIn è il luogo per il business B2B, con il 94% dei marketer B2B che utilizza questa piattaforma.
  • In effetti, i brand B2B affermano che l’80% dei loro lead proviene da LinkedIn.
  • Su LinkedIn vengono creati 9 miliardi di impressioni: sono molti contenuti.

A causa di questo potenziale B2B, LinkedIn offre modi per commercializzare la tua attività con cui altre piattaforme di social media non possono competere.

Questo è il luogo in cui puoi presentare il tuo team e condividere contenuti più specifici per la gestione quotidiana della tua azienda. E la parte migliore è che anche le persone sono interessate.

Allora, qual è il momento migliore per pubblicare su LinkedIn? Hai alcune opzioni:

  • Mercoledì alle 15:00 per un impegno infrasettimanale.
  • Giovedì dalle 9:00 alle 10:00 per ricapitolare gli eventi della settimana.
  • Venerdì dalle 11:00 a mezzogiorno: il momento migliore per postare prima del fine settimana.

La buona notizia è che i tempi non sono cambiati molto nell’ultimo anno. Il mercoledì è sempre stato uno dei giorni migliori per pubblicare su LinkedIn, sebbene anche il giovedì pomeriggio fosse popolare.

Sebbene la maggior parte delle persone faccia affari dal lunedì al venerdì, sembra che i giorni migliori per il coinvolgimento siano verso la fine della settimana.

Come Twitter, i tuoi follower di LinkedIn possono visualizzare i contenuti in base ai post principali o recenti. Poiché i post migliori vengono mostrati per impostazione predefinita, conoscere i momenti migliori per postare può influenzare pesantemente il numero di persone a cui può accedere il tuo contenuto.

Ulteriori informazioni: Come utilizzare la pubblicità su LinkedIn per aumentare le vendite

Come trovare il momento migliore per pubblicare per la tua attività

I social media sono un incredibile strumento di marketing se vuoi farti un nome. Ma non devi pubblicare post ogni giorno su ogni piattaforma per avere successo.

Ti abbiamo detto quando pubblicare sui social, quindi come scegli i tempi migliori per il tuo brand?

Per un facile punto di partenza, esaminiamo alcune considerazioni che dovresti fare per far prosperare il tuo coinvolgimento sui social media.

1. Comprendi il tuo target demografico

Dovresti postare su Facebook se gestisci un’agenzia di consulenza? C’è qualche motivo per pubblicare su LinkedIn se i tuoi contenuti provengono da TikTok?

Non ha molto senso conoscere i momenti migliori per postare sui social media se non ricevi coinvolgimento dai tuoi clienti target.

Conosci il tuo pubblico e saprai quale sito di social media ama di più:

  • Indaga sui clienti esistenti o sui follower per capire le loro abitudini e i loro interessi. Aggiungi un questionario pop-up al tuo sito web o utilizza i dati dei clienti per ottenere informazioni.
  • Utilizza l’analisi dei dati su siti come Instagram e Facebook per tenere traccia dei dati demografici degli utenti. Puoi scoprire cose come posizione, età, sesso e interessi condivisi.
  • Segui i tuoi concorrenti sui social media per vedere come il loro pubblico interagisce con loro. Quando considerano il momento migliore per pubblicare i loro contenuti?

2. Concentrati su una o due piattaforme

Schermo di un cellulare che mostra icone di social media

È molto probabile che il tuo pubblico disponga di alcuni account sui social media. Potrebbero pubblicare su Instagram per divertimento, navigare su LinkedIn per lavoro e pubblicare su Twitter dei reclami.

Ma la tua azienda non deve impegnarsi per il coinvolgimento ovunque si trovi il tuo pubblico.

Anche se hai un grande team o una grande piattaforma di gestione dei social media, il contenuto costante su diversi siti è un po’ eccessivo. Comprendi:

  • Come puoi garantire il coinvolgimento in momenti diversi. Ad esempio, scegli un tempo di pubblicazione anticipato su Twitter con contenuti più visivi più tardi su Instagram.
  • Quali piattaforme funzionano meglio per il tuo brand. Se è altamente visivo, forse dovresti pubblicare su Instagram più frequentemente. Ti piace un articolo? Forse LinkedIn è il tuo obiettivo.
  • Dove il tuo pubblico trascorre più tempo. Usa queste informazioni sui dati e trascorri più tempo sui loro siti preferiti.

3. Imposta un programma di pubblicazione e attieniti ad esso

Ora che conosci il momento migliore per pubblicare su ogni canale, sei fondamentalmente un esperto di social media. Tutto quello che devi fare ora è creare un programma.

Inventarsi nuovi post ogni giorno diventerà piuttosto faticoso. Un programma può far risparmiare così tanto tempo, quindi metti via carta e penna.

Ci sono un sacco di ottimi strumenti di gestione dei social media che possono aiutarti a fare cose come:

  • Stabilire tutto ciò che intendi pubblicare sui social media. Puoi utilizzare ciò che sai sul giorno migliore o sull’orario migliore per ciascun canale e tracciarlo nella pianificazione.
  • Fornisci dati su quali post hanno avuto un buon rendimento e in quali orari. Puoi scoprire se gli orari consigliati per la pubblicazione siano in linea con i tuoi livelli di coinvolgimento.
  • Cura i contenuti per te. Potresti sempre sapere qual è il giorno migliore per postare su Instagram, ma sai sempre cosa postare? Questi strumenti possono fare il lavoro pesante.

4. Continua a testare e modificare

Persona che scorre instagram sul telefono con una tazza di caffè sul tavolo

Sebbene ci siano alcuni momenti migliori o giorni migliori per pubblicare sui social media, la realtà è che queste cose variano.

I dati per il massimo coinvolgimento sono piuttosto generalizzati: l’approccio migliore è provare in tempi diversi.

Trascorri alcune settimane alternando gli orari dei post e dovresti essere in grado di capire quali orari funzionano meglio per la tua attività. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Gioca con i fusi orari. Se pubblichi un post su Facebook all’ora consigliata alle 13:00 il mercoledì hai un basso coinvolgimento? Controlla i tuoi dati utente e prova alcune modifiche basate sulla posizione. Potrebbe essere che la maggior parte del tuo pubblico non sia ancora sveglio.
  • Rompi le regole. Certo, il momento migliore per postare su Twitter è venerdì. Ma cosa succede se si inviano contenuti martedì, mercoledì e giovedì per una settimana? Se non ottieni il coinvolgimento nel momento migliore per pubblicare, forse non è il momento migliore per il tuo brand.
  • Posta ogni giorno. Uno dei modi più semplici per raccogliere i dati è pubblicare ogni giorno per alcune settimane e identificare il giorno migliore per il tuo coinvolgimento. Pubblicare in modo coerente è comunque una buona pratica, ma questo dovrebbe aiutarti a identificare le ore di punta sui tuoi canali.

5. Adattati e impara

Il momento migliore per pubblicare in questo momento non sarà necessariamente il momento migliore per pubblicare in futuro.

Sappiamo già che il coinvolgimento su tutti i principali social network è cambiato lo scorso anno. E le abitudini, gli stili di vita e le giornate lavorative delle persone si stanno ancora adattando.

Quindi assicurati che anche la tua azienda sia pronta ad adattarsi.

Potrebbe essere un cambiamento quasi insignificante: il momento migliore per pubblicare su Facebook potrebbe spostarsi dalle 13:00 alle 16:00 un mercoledì. Chissà.

È probabile che se stai eseguendo campagne di marketing sui social media, devi essere totalmente consapevole del coinvolgimento attraverso i tuoi canali. Basta essere pronti a evolversi.

I migliori consigli per quando pubblichi sui social media

Indipendentemente dal fatto che martedì, mercoledì e giovedì siano i tuoi orari di pubblicazione più importanti su Twitter, hai bisogno di ottimi contenuti.

Trovare il momento migliore per pubblicare è solo una parte del processo per far conoscere il tuo nome.

Abbiamo scritto molto su come utilizzare i social media a tuo vantaggio. Una volta che sai quando pubblicare su social, puoi imparare a vendere su Instagram, ad esempio.

Quindi quali sono le considerazioni chiave quando si tratta di sapere come, perché e quando pubblicare sui social?

Donna seduta in una stanza buia che fissa lo schermo del telefono

Capisci la situazione

Tutti noi amiamo un passo falso sui social media, a meno che non siamo noi a commettere l’errore. Niente danneggia il nome di un brand come un post controverso su Facebook o Twitter.

Anche se hai programmato l’uscita dei contenuti nel giorno migliore per il coinvolgimento, tieni presente:

Hashtag di tendenza

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei siti di social media utilizza gli hashtag per aiutare gli utenti a trovare contenuti correlati.

Sebbene possano essere utili, gli hashtag possono anche essere controversi o semplicemente inutili.

Prima di tutto, assicurati che nei momenti in cui intendi pubblicare, gli hashtag scelti siano ancora pertinenti ai tuoi contenuti. I loro significati possono spesso cambiare.

Inoltre, controlla che non siano abusati. Se il tuo hashtag richiama un milione di post su Instagram, i tuoi contenuti andranno rapidamente persi: scegli invece tag con decine di migliaia di risultati.

Contenuti degni di nota

Se abbiamo imparato qualcosa dagli eventi del 2020, è che le cose cambiano rapidamente.

Gli strumenti di gestione dei social media sono incredibili, ma vale la pena tenersi sempre informati.

Anche se martedì alle 14:00 di solito è il momento migliore per pubblicare su Instagram, potresti sembrare un po’ insensibile se i tuoi contenuti sono in contrasto con ciò che sta accadendo nel mondo.

Rimani vicino al tuo programma e decidi se il tuo post è necessario quel giorno. Il coinvolgimento non è sempre una cosa positiva e ci saranno altri momenti migliori.

Conosci i tuoi limiti

Stiamo parlando del numero complessivo dei tuoi post. Sì, di solito c’è più di un momento migliore per pubblicare, ma ciò non significa che dovresti farlo costantemente.

Evita di ottenere un nome per te stesso come account da sdegnare e considera questo:

Non si tratta solo di pubblicità

A volte sembra che ogni post su Instagram sia sponsorizzato. Questo approccio può diventare rapidamente molto noioso per i tuoi follower.

Mentre stai individuando il momento migliore per pubblicare su ciascuna piattaforma, prova a variare anche il contenuto.

Pianifica i giorni per la pubblicazione di immagini di ispirazione, i giorni per gli annunci e i giorni per i contenuti generati dagli utenti. Tieni traccia dei tempi rispetto ai livelli di coinvolgimento e poi capovolgi il programma.

I tuoi dati potrebbero semplicemente dirti che le 13:00 il giovedì è il momento migliore per pubblicare meme. Lanciare contenuti diversi in momenti diversi è un modo semplice per mantenere le cose interessanti.

Bastano tre post al giorno

Seriamente, tutti saranno d’accordo sul fatto che è fastidioso quando vedi solo il nome di un brand sparso su tutto il tuo feed di notizie.

Mantieni un numero limite di volte che pubblichi sui social media. Consigliamo di pubblicare ogni giorno, ma attenersi a tre volte per piattaforma, max.

Puoi essere intelligente a riguardo. Se i tuoi dati indicano che l’ora migliore per pubblicare su Instagram sono le 11:00 e l’ora migliore per pubblicare su LinkedIn sono le 16:00 quello stesso giorno, sfrutta entrambi i momenti.

Considera solo quanta visibilità il tuo pubblico ha bisogno di ottenere da te su base giornaliera. E se proprio non puoi stare lontano, Instagram Stories sarà il tuo migliore amico.

Scritto da

Avatar dell'autore

Michela

Michela si focalizza sulle tendenze del marketing digitale e sull'aiutare le aziende ad avere successo online, con un particolare interesse per la creazione di siti web e di e-commerce. Nel suo tempo libero le piace sedersi davanti un buon libro e ascoltare musica.

Unisciti alla conversazione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.